L’Eco-Ostello Interflumina Cerca un Gestore

L’Eco-Ostello Interflumina Cerca un Gestore

Si avvicina il momento dell'apertura per l'Eco-ostello dell'Atletica Interflumina è Più Pomì. La società di Casalmaggiore (Cremona) ha ricevuto nel 2021 come donazione dall’imprenditore Sergio Sereni una cascina da ristrutturare attraverso anche un contributo di un milione di euro ottenuto vincendo un bando di Fondazione Cariplo proprio grazie al progetto “Sport e Inclusion: Cascina Sereni in Santa Maria dell’Argine”. Obiettivo dichiarato trasformare la cascina in un ostello-agriturismo che fornirà anche una possibile splendida sede per i raduni dell’atletica lombarda: i lavori sono iniziati nel 2022 e ora, a meno di un anno dalla inaugurazione della struttura rinnovata, il sodalizio presieduto da Carlo Stassano cerca candidati nel ruolo di gestori dell’Eco-ostello.  

«Auspichiamo che l’Eco-ostello diventi una grande opportunità - spiega Stassano, nella foto -, un’occasione di rinascita per l'accoglienza di un turismo scolastico, sportivo, associativo per il comprensorio  Oglio Po Parma: la struttura dovrà essere gestita da persone con una vocazione speciale, una famiglia o un gruppo di giovani volenterosi all'interno del quale siano presenti specializzazioni in campo alberghiero, della ristorazione, dell'agricoltura. È una proposta lavorativa di grande respiro: l'Interflumina con il suo intero consiglio direttivo resterà sempre vicina ai futuri gestori impegnandosi nel mantenimento e nella implementazione dei rapporti con le scuole d'Italia e parte d'Europa, come verso le Federazioni e le Società sportive che restano la prima “mission” di questo progetto». Per chi volesse candidarsi è possibile richiedere informazioni direttamente a Carlo Stassano (346/2207811) oppure via e-mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

FIDAL Pavia in Festa a Voghera

FIDAL Pavia in Festa a Voghera

Voghera ha ospitato le premiazioni della stagione agonistica 2022 del Comitato di Pavia della Federazione Italiana Atletica Leggera. In una affollatissima Sala “Maffeo Zonca”, sabato 14 gennaio, si sono riuniti atleti, dirigenti, tecnici, giudici ed appassionati, a festeggiare e ripercorrere un anno che ricco di risultati e soddisfazioni e che è stato di ripartenza dopo lo stop legato all’emergenza sanitaria. La cerimonia e’ stata l’occasione per applaudire e premiare gli atleti e le società che si sono maggiormente distinte nel corso del 2022, sia in ambito provinciale che in quello regionale, nazionale ed internazionale.

La consegna dei riconoscimenti, in legno sostenibile e inchiostri a emissione zero, si è svolta di fronte a volti illustri delle istituzioni politiche e sportive: il Consigliere Federale Nazionale nella persona di Oscar Campari, i consiglieri della FIDAL Lombardia Gianpaolo Riva e Virginio Soffientini, il Consigliere regionale del CONI Giuseppe Giovannetti, il vice sindaco ed Assessore allo sport di Voghera Simona Virgilio, l’assessore regionale alla Famiglia, Solidarietà sociale, Disabilità e Pari Opportunità Elena Lucchini, l’assessore al Commercio e Attività Produttive Maria Cristina Malvicini, il consigliere e responsabile provinciale della Protezione Civile Giuseppe Carbone, il vicesindaco di Retorbido Enrico Frattini e Mauro Gerola Fiduciario Regionale del Gruppo Giudici Gara.

Dopo l’apertura della cerimonia da parte del Fiduciario tecnico provinciale Marcello Scarabelli, per l’occasione speaker, a prendere la parola per primo e’ stato il presidente del Comitato provinciale Claudio Baschiera, che si è complimentato con tutti per i rilevanti risultati ottenuti, per le belle iniziative intraprese e per la consistente attività sviluppata nell’anno agonistico 2022. Nel suo intervento ha messo in evidenza che i tesserati in provincia sono stati 2212 (dati di dettaglio sono consultabili sul sito www.fidalpavia.it)  numero mai raggiunto dalla provincia di Pavia questo grazie in particolare al settore giovanile. Ha poi ricordato che in provincia di Pavia nel corso del 2022 sono state organizzate, sotto l’egida della FIDAL, più di 50 manifestazioni agonistiche di atletica leggera tra cui: due maratonine, due manifestazioni a fini benefici e una gara riservata alla marcia. Significativo il successo dei circuiti provinciali dei Grand Prix di cross. A livello individuale la provincia di Pavia si può fregiare di 6 titoli italiani individuali e numerosi titoli regionali. Infine ha ricordato che le società della provincia si sono messe in luce nei Societari nazionali sia Assoluti sia di categoria. A chiusura del proprio intervento il Presidente provinciale ha sottolineato lo sforzo finanziario sostenuto dal Comitato, in un momento in cui la crisi economica lascia ovunque i suoi segni, colpendo pesantemente anche il mondo dell'associazionismo sportivo; ha ricordato la difficoltà di disporre di impianti sportivi in numero adeguato e che i pochi esistenti, tranne quello di Pavia, non sono idonei per ospitare manifestazioni regionali o nazionali evidenziando che, nell’anno appena iniziato, la pista di Vigevano sarà oggetto di lavori e che a Pavia il Comune è alla ricerca di un ente cui assegnare la gestione del Campo di atletica. Baschiera ha quindi ringraziato i Giudici di Gara, senza i quali non si sarebbe potuta svolgere tutta l’attività, i componenti del Consiglio Fidal, i Fiduciari, Fabio Giani, per l’infaticabile lavoro nell’elaborazione delle classifiche e record provinciali, l’amministrazione comunale di Voghera per aver messo a disposizione per la cerimonia la Sala Maffeo Zonca.

Si sono quindi succeduti gli interventi delle autorità civili e sportive presenti, che hanno concordato sugli importanti risultati che il Comitato Provinciale Fidal ha raggiunto per il movimento pavese dell’Atletica Leggera, evidenziando l’intensa attività di promozione svolta verso tutti i cittadini. In particolare, il vicesindaco Simona Virgilio si è detta entusiasta di ospitare la cerimonia di premiazione provinciale nell’atletica leggera aggiungendo: “È con grande soddisfazione che saluto calorosamente questa bella manifestazione, un'iniziativa di grande valore, in cui i giovani e meno giovani avranno l'opportunità non solo di rivivere 12 mesi di successi sportivi, ma anche di socializzare e condividere i risultati di tutti. Lo sport è agonismo ed impegno, da trasferire dalla pratica sportiva alla vita. Una lode infine all’Atletica Leggera federale in provincia di Pavia con un Comitato animato da ardore, energia ed entusiasmo. con a capo dirigenti capaci di condivide con gli atleti e i tecnici la passione per questo sport”. Le fa eco l’assessore regionale Elena Lucchini: “Si tratta di una cerimonia capace di mettere in risalto i risultati ottenuti grazie a un impegno appassionato, a sacrifici e lavoro. Questa manifestazione premia lo spirito di chi vuole trasferire i concetti basilari su cui si fonda l’attività sportiva, attraverso una disciplina formativa e coinvolgente. Chi scende in pista sa che deve assecondare una condotta all’insegna del rispetto delle regole e dell’avversario, facendo del fair play e della sana rivalità un copione insostituibile”.

Primo a essere premiato è stato il Giudice Cronometrista Renato Ferrari a cui Adriano Marmondi, Fiduciario provinciale dei Giudici, ha consegnato un una targa per significare la gratitudine del comitato per il grande lavoro svolto sui campi gara con professionalità e competenza. Si è proseguito con un riconoscimento che la Federazione ha voluto consegnare a Mauro Gerola, dirigente e giudice federale, che da più di 40 anni si dedica con passione all’atletica Leggera. Oscar Campari, ricordando l’impegno sui campi gara come giudice e l’entusiasmo che dimostra come presidente dell’Atletica Casorate Primo, ha consegnato la targa ricordo, momento suggellato da un lungo applauso dei presenti.

Si è proceduto quindi alla premiazione del circuito provinciali Seniores/Master che ha registrato 2987 presenze lungo le 24 manifestazioni in programma. Per quanto riguarda il Grand Prix 2022, i primi di categoria sono stati: Livia Di Paola (AVIS Pavia) fra le Over 23; Paola Zani (Running Oltrepo’) fra le trentacinquenni, Silvia Malagoli (GP Garlaschese) fra le Over 40, Loredana Rollandi (US Scalo) nella categoria Over 50, Rosanna Rossi (Atletica Iriense Voghera) nella Over 60 e Carilla Invernizzi (Atletica Pavese) fra le Over 70. In campo maschile si sono imposti Alessandro Merlin (Escape Team) fra gli Over 23, Stefano Donno (Buccella Running) fra i trentacinquenni, Alessandro Miracca (US Scalo) fra i quarantenni, Fabio Andreoli (GP Ciarlaschi) fra gli Over 45, Fabio Giani (Running Oltrepo’) fra i cinquantenni, Paolo Giudici (Atletica 100 Torri Pavia) fra gli Over 55; Paolo Cassar (Run8 Team) fra i sessantenni; Claudio Baschiera (Atletica Iriense Voghera) fra i sessantacinquenni e Giuseppe Fiini (Atletica Pavese) fra gli Over 70. Nella graduatoria di società ha prevalso l’U.S. Scalo Voghera sull’Atletica Pavese e sul GP Garlaschese. Nella classifica generale del Grand Prix senza scarti si impongono Carilla Invernizzi (Atletica Pavese) fra le donne e Claudio Baschiera (Atletica Iriense Voghera) fra gli uomini, quest’ultimo ha fatto sua anche la classifica per presenze. Sono stati poi consegnati dal responsabile provinciale del settore giovanile Paolo Destro, i meritati riconoscimenti ai primi 3 classificati di ciascuna categoria dell’edizione 2022 del G.P. Giovanile di Cross i cui vincitori sono stati: Margherita Simonetti (100 Torri & Vigevano Atl. Young) fra le Ragazze, Matilde Cremonte (Atletica Iriense Voghera) fra le Cadette, Simon Scardi (CUS Pavia) fra i Ragazzi e Tommaso Lunghi (100 Torri & Vigevano Atl. Young) fra i Cadetti.

Le premiazioni sono state però anche molto altro: infatti il Comitato Provinciale Fidal ha voluto gratificare gli atleti pavesi che sono saliti su un podio ai Campionati Italiani. Tra loro in sei hanno potuto anche indossare la maglia di Campione Italiano: Carolina Gelmotto (100 Torri & Vigevano Atl. Young), Irene Stringo (Atletica Pavese), Roberto Melani e Fabio Bevilacqua della 100 Torri, Andrea Tiozzo del GP Garlaschese e Giovanni D’Adamo dell’Atletica Vigevano. Un riconoscimento particolare anche a chi per le categorie assolute e giovanili si e’ aggiudicato il titolo di campione regionale e per le medesime categorie quelli che hanno migliorato Record Provinciali di specialità.

A conclusione del pomeriggio il presidente provinciale ha illustrato le manifestazioni programmate in provincia per l’anno agonistico 2023, in particolare per i Seniores/Master le gare inserite nel Grand  Prix, che al momento conta 28 prove di campionato da disputarsi in varie località della provincia di Pavia. Baschiera ha elencato le sedi scelte come prove di campionati provinciali e segnalato che due eventi saranno validi come Campionato Regionale di 5Km e di Maratonina; ha poi confermato che per il settore Giovanile saranno riproposti il GP giovanile su pista e il GP Giovanile di Cross. Il calendario completo ed i regolamenti dei Circuiti sono consultabili sul sito www.fidalpavia.it, sito sempre ottimamente gestito da Paolo Destro come e da Tiziano Colnaghi.

Terminata quindi l’annata sportiva 2022, appuntamento alla prima prova del Calendario FIDAL Pavia 2023 in programma a Voghera il 5 Febbraio, manifestazione di Cross aperta a tutte le categorie federali.

(da comunicato FIDAL Pavia)

Giovani Protagonisti al Gran Gala FIDAL Milano

Giovani Protagonisti al Gran Gala FIDAL Milano

Bello ritrovarsi in tanti, tantissimi finalmente per il Galà di FIDAL Milano. Sabato 14 gennaio 2022 la manifestazione è rinata dopo la pandemia nello stesso luogo dove si era svolta per l'ultima volta: era il dicembre del 2019, a Concorezzo. E dal teatro San Luigi della città brianzola siamo ripartiti per incontrare di nuovi i nostri atleti, allenatori, dirigenti, genitori e tifosi finalmente liberi da mascherine e limitazioni. Un appassionato pomeriggio di video, foto e musica ci ha fatto rivivere la grande stagione 2022 dell'atletica giovanile milanese. Sul palco sono intervenuti per dare il benvenuto il sindaco Mauro Capitanio, per il CONI era presente la vicepresidente nazionale Claudia Giordani e la delegata di Monza Martina Cambiaghi, per la Fidal c'erano il presidente regionale Gianni Mauri e il consigliere nazionale Gianfranco Lucchi.

Naturalmente al completo il Consiglio provinciale con il presidente Paolo Galimberti, il vice Tito Gilberti, il segretario Andrea Berti e i consiglieri Francesca Berti, Fabio Burattin, Vania Franzolin e la collaborazione di Daniele Bonasera. Ospiti d'onore gli azzurrini Marta Amani ed Edoardo Stronati, accompagnati dalle allenatrici Fiorella Colombo e Daniela Frasani, che hanno raccontato il loro passaggio dall'atletica giovanile (erano tra i premiati dell'edizione 2019) a quella internazionale. Seduto tra il pubblico c'era anche il giornalista Franco Bragagna, voce dell'atletica per la Rai, di passaggio sulla strada per raggiungere la Cinque Mulini di San Vittore Olona. Per i premi federali, i tecnici dell'anno sono stati Michela Pellanda (Daini Carate) e Alessandro Bonacchi (Atletica Riccardi), i giudici Giovanni Boccoli e Giuseppe Colavecchio, il nuovo premio per il dirigente è andato a Felice Delaini (Euroatletica 2002). Entusiasmo e applausi per gli oltre 100 atleti premiati. Premio speciale per i componenti della squadra Ragazzi/e che hanno vinto la classifica nazionale del Trofeo delle Province (medaglia e il libro "La corsa, le mie ali" di Manuela Levorato), grande spazio per i campioni italiani Cadetti/e: Francis Pala (80 metri), Daniele Inzoli (lungo), Giorgia Franzolini (1200m siepi) ed Elisa Valensin (300m ostacoli). Tra le società, le vittorie nel Trofeo Fidal Milano sono andate alla Scuola Sportiva Atletica Punto It (Cadetti e Cadette) e all'Athletic Club Villasanta (Ragazzi e Ragazze).

Chiusura con il concorso Atleta Web. La grande sfida social ha visto la vittoria di Asia Scimone (Atletica Meneghina) tra gli under 14 e di Matilda Lui (Atletica Bresso) tra gli under 16. Risultati

Davide Viganò/FIDAL Milano

Atletica Bresciana in Festa con Cerimonieri Azzurri

Atletica Bresciana in Festa con Cerimonieri Azzurri

L’Auditorium di San Barnaba non è mai stato così gremito di atleti e appassionati di sport come quest’anno: un folto pubblico si è riunito sabato 14 gennaio per celebrare le eccellenze giovanili della nostra provincia che, nel corso del 2022, hanno raccolto prestigiosi risultati.

Ad un appuntamento così importante non potevano mancare le autorità del territorio: il sindaco di Brescia Emilio Del Bono prende la parola per esprimere la propria ammirazione nei confronti di tutto il movimento giovanile, congratulandosi con la macchina organizzativa che permette di mantenere in vita questo grande progetto, in cui la città e le istituzioni hanno fortemente creduto. Il sindaco coglie l’occasione per annunciare che è stato ufficialmente aperto il bando per la realizzazione dell’impianto indoor di atletica leggera, che sorgerà accanto al centro sportivo Gabre Gabric di Sanpolino. L’onorevole Fabrizio Benzoni, consigliere del Comune di Brescia con delega allo sport, evidenzia come sia stato indispensabile lavorare in sinergia con tutte le parti coinvolte, che si sono dimostrate in linea con i rigidi piani del PNRR: tanti sacrifici con l’intenzione di creare a Brescia il miglior impianto indoor d’Italia. Il vicepresidente Fidal Lombardia, Luca Barzaghi, agganciandosi a questa notizia, sottolinea come la città di Brescia stia lavorando tanto per portare l’atletica ai livelli più alti, e con questo impianto che va via via completandosi, Brescia diventerà un polo di riferimento a livello nazionale.

Oltre all’atletica su pista, Brescia sta diventando il fiore all’occhiello della corsa in montagna, grazie al forte legame tra la federazione e le realtà delle valli: il consigliere regionale di Lega Nord Floriano Massardi pone l’accento sugli eventi di cross e corsa in montagna che hanno interessato la provincia di Brescia, occasioni che permettono di rendere ancora più stretto il legame tra sport e natura. Durante la kermesse, oltre alle autorità sopra citate, intervengono l’assessore all’ambiente del Comune di Brescia Fabio Capra e il delegato del CONI Point di Brescia Tiziana Gaglione: a loro l’onere ma soprattutto l’onore di premiare i numerosissimi atleti che hanno collezionato importanti risultati in ambito nazionale, regionale e provinciale e le società che hanno rappresentato un valido appoggio nell’organizzazione di manifestazioni sportive.

Grandi emozioni quando, a consegnare i premi, sono le punte di diamante dell’atletica bresciana Alessia Seramondi, Elena Carraro, Alexandra Almici, Filippo Valotti, Saber Zinoubi ed Enrico Vecchi, che fino a pochi anni fa facevano parte del movimento giovanile bresciano, e ora si ritrovano a vestire la maglia azzurra e a calcare le piste di atletica di tutto il mondo. Non è mancato un momento di commozione quando il pubblico si è raccolto nell’affettuoso ricordo di Luigi Mombelli, punto di riferimento del Gruppo Giudici Gare che ci ha lasciato pochi giorni fa. Il Presidente FIDAL Brescia Rolando Perri non nasconde la sua soddisfazione per la buona riuscita della festa e per gli ottimi risultati che tutta l’organizzazione ha portato a casa, risultati che rappresentano un ulteriore stimolo a lavorare con ancora più impegno per una stagione 2023 tutta da scrivere.

(da comunicato FIDAL Brescia)

2022-ELENCO PREMIATI

FOTO di Gabriele Vanoni

Festa FIDAL Brescia 2022

 

Premio Candido Cannavò a Massimo Stano

Premio Candido Cannavò a Massimo Stano

È il premio che ogni anno celebra un personaggio dell’atletica, un protagonista che con il suo carisma e i suoi risultati abbia saputo dare lustro allo sport che Cannavò amava profondamente. È stato assegnato a Massimo Stano il 14° Premio Candidò Cannavò, il riconoscimento promosso dalla Bracco Atletica del presidente Franco Angelotti, intitolato allo storico direttore della Gazzetta dello Sport, cultore e appassionato dell’atletica leggera come pochi altri. 

La targa è stata consegnata ieri mercoledì 11 gennaio a Milano nella redazione del prestigioso quotidiano sportivo: il campione olimpico e mondiale è il primo marciatore ad aggiudicarselo, merito della sua strepitosa doppietta di Sapporo e Eugene, a nemmeno un anno di distanza, prima l’apoteosi a cinque cerchi nella 20 km e poi il trionfo iridato nella 35 km. “Sono molto orgoglioso, credo che Candido Cannavò sarebbe felice che questa targa sia anche in mio possesso - le parole del trentenne azzurro delle Fiamme Oro - Come sapete ai Mondiali di Budapest in agosto ho intenzione di gareggiare in entrambe le distanze, nell’avvicinamento invece mi concentrerò sulla 20 km, con il probabile esordio stagionale ai Tricolori di Frosinone del 19 marzo”.

Ad accogliere Stano in Gazzetta è stato il direttore Stefano Barigelli, insieme alla moglie di Candido Cannavò, la signora Franca, al figlio Alessandro, ad Angelotti e alla giovane marciatrice ucraina della Bracco Mariia Anishchenko, classe 2006, campionessa regionale Allieve dei 5000m in pista. “Candido è stato il campione dei campioni - ha detto Barigelli - giornalista unico, capace di grandi intuizioni. Siamo felici che un riconoscimento alla sua memoria valorizzi un super atleta come Massimo”.

(fonte: Fidal.it)

“Diavoli Rossi” in Festa al CSI Morbegno

“Diavoli Rossi” in Festa al CSI Morbegno

In 155 tra atleti, dirigenti, familiari e amici del GS CSI Morbegno all’Hotel Saligari di Verceia domenica 8 gennaio 2023 per festeggiare la conclusione dell’annata agonistica 2022 e l’inizio di quella nuova. Presenti anche il presidente di FIDAL Lombardia Gianni Mauri, il presidente onorario del Comitato CSI di Sondrio Attilio Speziale, il consulente ecclesiastico del GS CSI Morbegno Don Nicola Schivalocchi, l’Arciprete di Morbegno Mons. Giuseppe Longhini e i rappresentanti di AVIS Morbegno, AIDO Morbegno e CRI Comitato di Morbegno.

Un appuntamento tradizionale, quello del pranzo sociale dei diavoli rossi, in cui vengono premiati gli atleti che hanno partecipato durante l’anno a tante gare e quelli che si sono particolarmente distinti. Nel 2022 gli atleti meritevoli nell’atletica sono stati: Yassine Jamal Campione nazionale CSI corsa su strada,  Campione Regionale CSI corsa campestre e corsa su strada; Elisa Rovedatti Campionessa nazionale CSI corsa su strada,  Campionessa regionale FIDAL 20 minuti in pista e 3000 in pista; Cinzia Zugnoni  Campionessa italiana FIDAL  10000 in pista, Campionessa nazionale CSI corsa su strada, 1500 e 3000 in pista, Campionessa regionale CSI corsa campestre, corsa su strada e 5000 in pista; Duilio Volpini Campione italiano di corsa in montagna; Camilla Bordoli Campionessa regionale CSI di corsa campestre; Paolo Donà  Campione regionale FIDAL 2000 siepi; Annalisa Perlini Campionessa regionale CSI corsa in montagna; Aurelio Mazzoni Campione regionale CSI corsa in montagna su strada; Roberto Fumelli Campione regionale CSI corsa in montagna; Gina Poncini Campionessa regionale CSI corsa su strada.

Non è mancato il consueto ringraziamento agli allenatori che con passione e costanza seguono i giovani negli allenamenti al campo sportivo: Marina Passamonti, Anissa Cadregari, Matteo Perlini, Michele Ciabarri, Laura Tacchini, Mauro Manenti, Carlo e Marco Leoni, Matteo Franzi, Paolo Crimella, Giorgio Porta, Fabio Bulanti, Fabio Bongio Michela Trotti, Antonio Carganico per il tennis tavolo e Gianni Fransci che è il coordinatore e capo allenatore; così come ai componenti del Consiglio direttivo che organizzano e gestiscono l’attività dei diavoli rossi: il presidente Giovanni Ruffoni, il vicepresidente Cristina Speziale, l’amministratore Mauro Rossini, i segretari Matteo Franzi e Annalisa Perlini, l’assistente ecclesiastico Don Nicola Schivalocchi, i consiglieri Antonio Carganico, Marco Leoni, Massimo Nava, Donato Maffezzini, Fabio Bulanti, Paolo Crimella, Giuseppe Corbetta, Carlo Leoni, Giuseppe Lepera. Gran finale con la ricca lotteria e un brindisi collettivo al 2023. Oltre agli appuntamenti agonistici, già iniziati con il Campaccio il 6 gennaio, i diavoli rossi avranno il 24 gennaio l’assemblea annuale con il rinnovo delle cariche per il biennio 2023-2024.

(da comunicato CSI Morbegno)