Regionali Assoluti a Cinisello: Rientrano Falocchi e Marta Zenoni, Che Sfide nelle Corse

Pubblicato: Venerdì, 23 Giugno 2017

Le iscrizioni online per i Campionati Regionali Assoluti individuali e di staffette di sabato 24 e domenica 25 giugno hanno chiuso a quota 1518 presenze-gara: un dato-record da quando la rassegna vale anche come terza prova regionale dei Campionati di Società Assoluti.

L’evento-clou  della stagione lombarda in pista tornerà al campo sportivo Scirea di Cinisello Balsamo (Milano) otto anni dopo: l’impianto ospitò infatti i Campionati Regionali il 18-19 luglio 2009. Cinisello e l’Atletica Cinisello tornano protagonisti peraltro sulla scena organizzativa a distanza di nove mesi tondi da una bellissima edizione della finale Oro dei Societari Assoluti datata 24-25 settembre 2016.   

La rassegna regionale 2017 sarà ricca di gustose sorprese ma anche di grandi sfide per il titolo regionale, arricchite dalla caccia a un biglietto “last minute” per i Campionati Italiani Assoluti di Trieste: ecco i principali spunti tecnici nel dettaglio.

UOMINI - «A Cinisello sarà una verifica tecnica prima dei tricolori Assoluti»: è il preambolo di Christian Falocchi (Brixia 2014, FOTO di Mario Grassi in home) al proprio rientro agonistico che avverrà in un concorso dell’alto di ottimo spessore con la presenza del campione italiano Promesse Iulian Scutareanu (Atl. Lecco Colombo) e del binomio dell’Atletica Bergamo 1959 Oriocenter composto dallo junior Andrea Motta e da Michele Maraviglia. Nel triplo un veterano come Fabrizio Schembri (Carabinieri), ovviamente on in lizza per il titolo regionale, avrà il proprio bel daffare per tenere a bada il giovane Mohamed Chaboun (Cento Torri Pavia) e Dominique Rovetta Gasigwa (Brixia 2014).  Lo junior Denis Rigamonti (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter) è il favorito del lungo: nella corsa al titolo lombardo da tenere d’occhio anche gli under 23 Juan Alberto Hidalgo (Cento Torri Pavia) e Alessandro Li Veli (Team A Lombardia). Per completare la panoramica dei salti ai due medagliati ai Campionati Italiani giovanili di asta Stefano Vianello (Atl. Monza) e Giantommasto Bentivoglio (Cremona Arvedi) si opporranno due saltatori più esperti come Nicolò Rumi (Atl. Lecco Colombo) e Giacomo Bernardi (Pro Sesto).

Il mezzofondo stuzzica soprattutto per la presenza dello junior Abdelhakim Elliasmine (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter) nei 5000 metri, gara aperta in cui il miglior accredito è detenuto da Pietro Bomprezzi (NA Astro). Gli 800 e i 1500 metri sono gare dense di atleti di buon livello legati anche all’attività del Settore Tecnico Regionale: Matteo Viscardi (Pro Sesto), Emanuele Vitali (Atl. Saletti) e Luca Beggiato (Pool Alta Valseriana) sui due giri di pista (senza dimenticare l’astro nascente della Cento Torri, l’albanese David Nikolli) e Danilo Gritti (Atl. Valle Brembana), Federico Maione (Cantù Atletica) e Samuel Medolago (Atl. Valle Brembana) sul miglio metrico. Gabriele Aquaro (Team A Lombardia), sceso a 1:48.34 sugli 800 mercoledì a Nembro, è atteso invece a una frazione di 4x400. Sfida a tre sulla carta nei 3000 siepi: Francesco Agostini (Brixia 2014), Nabil Rossi (Atl. Valle Brembana) e il rientrante Mattia Sottocornola (Atl. Lecco Colombo).

Andrea Federici (Brixia 2014) e Giacomo Tortu (Riccardi Milano 1946) sono in “pole position” rispettivamente sui 100 e sui 200; attenzione al duello in casa CUS Pro Patria Milano sui 400 con Nicolò Ceriani, campione uscente, e Andrea Blesio, senza scordare il possibile inserimento di Mattia Cella (Pro Sesto) e la curiosità per il rientro di Paolo Danesini (Cento Torri Pavia). Quattrocento metri ostacoli in cerca di un padrone: il favorito alla voce accrediti stagionali è Tommaso Tanagli (Cento Torri Pavia) ma in gara è atteso pure lo junior Federico Cesati (Pro Sesto).  Carlo Giuseppe Redaelli (Riccardi Milano 1946), veterano delle battaglie per il titolo regionale, insegue una rivincita sulle barriere alte contro il fratello Davide Felice Redaelli (Geas): al coperto vinse Davide; da circoletto rosso anche la presenza di Gabriele Segale (Bergamo Stars) e dello junior Mattia Montini (Atl. Lecco Colombo).

Uomo-copertina dei lanci è il campione italiano Promesse Giacomo Proserpio (Atl. Lecco Colombo), favorito nel martello. Nel disco tra Fabio Vian (Riccardi Milano 1946) e lo junior Luca Masseroni (Cremona Arvedi) è quasi un duello generazionale; il peso è destinato a proporre un remake della sfida Marco Govoni (Pro Sesto)-Paolo Vailati (NA Fanfulla), nel giavellotto spazio a Matteo Masetti (Atl. Lecco Colombo) e al nome nuovo Lorenzo Bruschi (OSA Saronno). Nella marcia, declinata sui 10 km quale evento di chiusura della due giorni, il miglior accredito è di Manuel Giordano (NA Fanfulla).

DONNE – A quasi nove mesi dall’ultima apparizione agonistica in pista (2 ottobre 2016) riecco in gara Marta Zenoni (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter, FOTO Colombo/FIDAL a sinistra): il bronzo iridato Under 18 e il suo tecnico Rosario “Saro” Naso puntano a un 800 metri «corso in modo regolare per un tempo finale tra 2:09 e 2:10», per utilizzare le parole del coach. Appena sopra i 130 secondi è anche il PB (appena realizzato) di Federica Cortesi (Atl. Valle Brembana), capofila stagionale tra le iscritte. La sorella di Marta, Federica Zenoni (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter), reduce da due medaglie ai Campionati Nazionali Universitari, è il faro di 3000 siepi e 5000. Un’atleta senza accredito da tenere in grande considerazione è Silvia Oggioni (Pro Sesto), chiamata a un test sul miglio metrico in una gara in cui le favorite appaiono le due portacolori Bracco Federica Casati e Najla Aqdeir.   Parlando di gara di resistenza di ottimi contenuti appare la gara di marcia sui 5 km: sono annunciate Valentina Trapletti (Esercito) e Sibilla Di Vincenzo (Bracco).

Grandi sfide nello sprint: l’azzurra ai Giochi di Rio Elena Bonfanti (Atl. Lecco Colombo) affronterà i 100 (oltre alla 4x100) in una gara in cui la favorita appare Marta Maffioletti (Bracco); Alexandra Troiani (CUS Pro Patria Milano) è iscritta a 100 e 200 e sul mezzo giro di pista troverà Giancarla Trevisan (Bracco), al debutto stagionale in Italia, Sabrina Galimberti (Bracco) e la vicecampionessa italiana Juniores Alessia Pavese (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter); sui 400 metri spazio invece a Serena Troiani (CUS Pro Patria Milano) che troverà l’opposizione della compagna di squadra Ilaria Burattin e di Ilaria Verderio (Fiamme Gialle). Sara Balduchelli (Bracco) sui 100 ostacoli cerca l’ennesimo titolo lombardo: le rivali più accreditate sono la junior Linda Guizzetti (Brixia 2014) e l’eptatleta Federica Palumbo (Sangiorgese). A proposito di multipliste sia Palumbo sia Laura Oberto (Bracco) saranno in gara nei 400 ostacoli nei quali le favorite appaiono però la junior Linda Olivieri (Atl. Monza) e, in seconda battuta, Flavia Battaglia (Bracco).  

Nonostante una condizione fisica non perfetta Sydney Giampietro (Fiamme Gialle) è iscritta sia al peso sia al disco ma non concorrerà al titolo lombardo: favorite dunque rispettivamente Claudia Rota (Bracco) e Natalina Capoferri (Atl. Brescia 1950). La giavellottista Giulia Paccagnan (Bracco) parte in “pole position” alla luce dei 50 metri sfiorati in Coppa Europa per club; nel martello la capofila stagionale è Agata Gremi (Atl. Brescia 1950). Nei salti la stella, pur fuori concorso, è la svizzera Irene Pusterla, finalista europea 2012 del lungo: in pedana le favorite per il titolo lombardo sono però Silvia La Tella (NA Fanfulla), Chiara Proverbio (OSA Saronno) ed Eleonora Giraldin (NA Fanfulla). Il triplo si annuncia parecchio appassionante: favorita è forse Asia Lambrughi (Atl. Lecco Colombo) ma Alessandra Prina (Bracco), Elena Perin (NA Varese) e Alessia Beretta (Atl. Vedano) garantiscono una sfida all’ultimo centimetro. L’unica astista in gara oltre i 4 metri in stagione è Miriam Galli (Bracco): per il titolo regionale da tener d’occhio anche l’Atletica Monza con Gloria Riva e Laura Pirovano. Teresa Rossi (Geas) è la donna da battere nell’alto: nella specialità proverà a farsi largo l’allieva Gloria Polotto (CUS Pavia), cresciuta fino a 1.71 lo scorso week-end a Rieti.

Ce. Ri.

Comitato Regionale Lombardia - Federazione Italiana di Atletica Leggera
tel. +39.02.744786 - fax +39.02.716706 - P.IVA 01384571004 e C.F. 05289680588
via Giovanni Battista Piranesi, 46 - 20137 Milano