BCC Milano
Unet

Settembre 2020
L M M G V S D
31 1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 1 2 3 4


Pubblicato: Mercoledì, 22 Novembre 2006

Convegno di Formazione per Tecnici di Alto Livello

La Scuola dello Sport organizza, presso il Centro di Preparazione Olimpica Acquacetosa "Giulio Onesti, a Roma il 6° Seminario di Formazione continua per Tecnici Sportivi di Alto Livello dal Titolo:
"Recupero e rigenerazione nelle attività agonistiche intense"
Il Seminario si svolgerà lunedì 18 dicembre 2006 a Roma, presso il CPO “Giulio Onesti” Acqua Acetosa, ed avrà la durata di una giornata, dalle ore 10,30 alle ore 17,30.
Il Seminario affronta //l’importante tema del recupero e della rigenerazione nelle attività agonistiche intense, fortemente sentito dagli atleti, dagli allenatori, e da tutte le figure che – a vario livello – intervengono nella gestione dell’allenamento sportivo.

consulta
Pubblicato: Martedì, 21 Novembre 2006

OTTIMO GARIBOLDI IN SPAGNA

Simone Gariboldi dell`Atletica Valle Brembana ha disputato un`ottima prova nel Cross Internazionale di Soria (Spagna). L`atleta lombardo, che vestiva la maglia azzurra, è giunto terzo nella sua categoria sul percorso di 6 km in 19.18. Soddisfazione// per il responsabile tecnico del settore mezzofondo e corsa campestre, Silvano Danzi, anche perchè al primo posto, con 18.45, si è classificato l`altro azzurrino Andrea Lalli.
G.C.


Pubblicato: Lunedì, 20 Novembre 2006

DA MASTROPASQUA A SCAPINI, PRO PATRIA IN FESTA

Atleti, tecnici e dirigenti della Pro Patria hanno festeggiato insieme i settanta anni di Giuseppe Mastropasqua, mente e anima del glorioso club milanese, il presidente che per molti anni ha dedicato tempo e finanze per costruire e rafforzare la "sua" società //presso l`impianto sportivo Bicocca in Viale Sarca. Molti gli atleti del passato, uno del futuro (Mario Scapini è stato invitato a rappresentare il domani) si sono stretti intorno al loro presidente: Alberto Cova, Mauro Zuliani, Stefano Malinverni, Marco Marchei, Gaetano Erba, Danilo Goffi, Roberto Toschi e poi gli ex C.T. Enzo Rossi e Augusto D`Agostino, Gianfranco Carabelli in veste anche di Segretario Generale della FIDAL , le "gloriose penne" Oscar Eleni e Giorgio Reineri, il dott. Luca De Ponti, il presidente del CRL Alessandro Castelli e molti altri ancora. Purtroppo assenti, per vari motivi, Francesco Panetta, Massimo Magnani e Carlo Grippo altri pilastri del sodalizio milanese. Regia dell`incontro a cura del trio storico ProPatria : Franco Ferrari, Corrado Tani e Giorgio Rondelli che stanno preparando i piani 2007 del glorioso club milanese.
G.C.


Pubblicato: Lunedì, 20 Novembre 2006

VITTORIA DI SARA DOSSENA E LUCA TOCCO A VOLPIANO

Nel Cross della Volpe prima, tra le promesse femminili, è Sara Dossena (sesta assoluta) della Camelot che chiude la prima prova del Grand Prix di Cross con 25.32. Tra le promesse maschili vince Luca Tocco dall`Atletica San Vittore con 29.10 davanti all`atleta della Libertas Mantova Marco Salami che giunge al traguardo in 29.16. Prima assoluta di questa// prova, valida come selezione per gli Europei di Cross del 10 dicembre a San Giorgio su Legnano e svolta in situazioni climatiche ideali, è Fatma Maraoui della Cover Mapei in 24.48 mentre in campo maschile il successo assoluto è di Giovanni Gualdi (Fiamme Gialle) in 27.38. Sempre tra le donne, settima è la senior Elisa Desco (Atl. Valle Brembana) in 25.43 davanti a Ivana Iozzia (Calcestruzzi) che chiude in 25.50.
G.C.


Pubblicato: Lunedì, 20 Novembre 2006

ATLETICA BERGAMO CONSUNTIVO 2006 : UN ANNO RECORD

Riceviamo e pubblichiamo un articolo di consuntivo della stagione 2006 dell`Atletica Bergamo che riepiloga e ricorda a tutti noi la ricchezza di risultati e non solo che il club lombardo ha conseguito nell`anno in corso quale continuità di un progetto partito anni fa` e forse unico in Italia.

"Una stagione così, all’Atletica Bergamo ’59-Creberg, non l’avevano mai vista.// E pensare che già negli ultimi anni il bottino di scudetti giovanili, titoli italiani e maglie azzurre aveva toccato numeri da record. Ma quello che è successo nel 2006 ha superato tutto, consacrando la società presieduta da Daniele Eynard e diretta da Dante Acerbis come la miglior realtà italiana a livello giovanile, per la fascia di età compresa fra i 14 e i 20 anni. E non solo in quanto a risultati: quello bergamasco è infatti un modello vincente sul piano organizzativo, che in molti invidiano e stanno cercando di copiare. Un modello che parte dalla proficua collaborazione con un pool di società sparse sul territorio provinciale, che fungono da vivaio e con le quali il rapporto è bilaterale, come se fossero un tutt’uno, all’insegna del motto “l’unione fa la forza”. E i successi sul campo sono solo la logica conseguenza di questa acuta politica sportiva. STORICA DOPPPIETTA Il momento più esaltante del magico 2006 giallorosso si è celebrato il 15 ottobre ad Arzignano, in provincia di Vicenza, quando l’Atletica Bergamo ’59-Creberg ha conquistato due scudetti nel breve volgere di pochi minuti, vincendo il campionato italiano su pista under 20 sia con la squadra maschile sia con quella femminile. Un’impresa riuscita in passato solo altre due società, il Cus Roma e la Snam di San Donato Milanese, espressioni peraltro di realtà storicamente più forti anche dal punto di vista economico. La doppietta era già riuscita nel 2005 nel campionato Allievi, ma ovviamente questa ha un peso specifico maggiore, perché ottenuta nella categoria Juniores, che rappresenta il trampolino di lancio per il settore assoluto. Inoltre i due titoli danno diritto a partecipare, il prossimo anno, alla coppa dei Campioni per club, privilegio che l’Atletica Bergamo ’59-Creberg ha già assaporato quest’anno ma con la sola formazione maschile e, per giunta, nella serie B, perché nel 2004 la Studentesca Rieti non era riuscita a evitare la retrocessione, lasciandola in eredità alla squadra orobica. Invece nella stagione che verrà entrambe le squadre potranno competere spalla a spalla con le migliori espressioni dell’atletica giovanile europea e puntare anche alla conquista del trofeo più prestigioso per questa categoria. INCETTA DI TITOLI I due scudetti sono stati solo la punta dell’iceberg. Sempre dai campionati di società sono arrivati il secondo posto con gli Allievi (che avevano vinto le tre precedenti edizioni e hanno mancato il poker per una manciata di punti) e il settimo con le Allieve. Ma ancor più importanti sono stati i piazzamenti nel campionato assoluto, entrambi ottenuti con formazioni imbottite di giovani: la squadra maschile ha chiuso quarta nella finale Argento di serie A, cioè al 16° posto nella classifica nazionale, mentre quella femminile si è classificata quinta nella serie A1 (cioè 29° posto in Italia). Ma il 2006 è stato avvalorato anche da 17 maglie azzurre, da tre presenze ai Mondiali juniores, altrettante alle Gymnasiadi e due alla Coppa del Mondo di marcia, da 14 titoli italiani individuali giovanili (e 15 podi), da una medaglia d’argento e una di bronzo ai campionati italiani assoluti, senza contare gli innumerevoli titoli regionali conquistati su più fronti e gli exploit ottenuti da quegli atleti che ora non fanno più parte della società giallorossa, in quanto tesserati per club militari, come i saltatori in alto Andrea Bettinelli e Raffaella Lamera, il marciatore Daniele Paris, il mezzofondista Lorenzo Lazzari, l’ostacolista Francesco Filisetti e la lanciatrice Federica Castelli. Che potesse essere una stagione esaltante lo si era intuito sin dalle prime uscite invernali. Ai campionati italiani indoor per Juniores e Allievi, Isalbet Juarez e Marta Milani hanno vinto i 400, Matteo Giupponi e Sabrina Trevisan hanno trionfato nella marcia, Elena Scarpellini e Tatiane Carne hanno dominato le due gare di salto con l’asta, gli staffettisti sono andati a segno nella 4x1 giro Alllievi. E miglior trampolino di lancio non poteva essere. Juarez, poi medaglia d’argento nella rassegna tricolore all’aperto, è stato una delle grandi rivelazioni dell’anno, insieme all’altro quattrocentista Mamadou Gueye. E i suoi grandi progressi gli sono valsi anche la prima convocazione azzurra per l’esagonale under 20 con Francia, Spagna, Tunisia, Marocco e Algeria, appuntamento al quale ha risposto presente (tra l’altro vincendo) anche il saltatore in alto Davide Marcandelli, lui pure secondo classificato ai campionati italiani Juniores all’aperto: figlio e nipote d’arte, Davide ha tradito per certi versi la specialità di famiglia – ovvero i lanci – e ora rappresenta una delle più belle speranze dell’alto, con la fortuna di avere davanti come esempio un atleta del calibro di Bettinelli e come maestri due dei tecnici più preparati in circolazione, Orlando Motta e Pierangelo Maroni. QUANTE PROMESSE Ai Tricolori Juniores all’aperto, oltre che nelle due staffette 4x400, ’Atletica Bergamo ’59-Creberg ha colpito il bersaglio pieno con gli stessi Giupponi, Milani e Scarpellini, i tre assi nella manica annunciati, confermatisi ai vertici nazionali delle rispettive specialità: non a caso hanno rappresentato l’Italia ai Mondiali Juniores di Pechino. Pur essendo al primo dei due anni nella categoria, Giupponi sul suolo nazionale non ha avuto avversari in grado di contrastarlo e a Pechino è stato brillante protagonista, conquistando un ottavo posto benaugurante anche pensando agli Eurojuniores 2007. La Milani, dal canto suo, si è espressa ad altissimi livelli per tutta la stagione ed è diventata la quattrocentista bergamasca più veloce della storia, non disdegnando alcune brillanti uscite anche sugli 800, che potrebbero diventare la sua distanza futura. Per la Scarpellini, invece, è stato un anno di assestamento, dopo lo straordinario 2005 contraddistinto dal bronzo agli Europei e dai tanti primati italiani migliorati a più riprese: l’11° posto nella finale mondiale non l’ha certo lasciata soddisfatta, visto che poteva anche ambire a una medaglia, ma confermarsi ai massimi livelli è sempre difficile. Altri atleti hanno indossato la maglia azzurra della Nazionale giovanile. Ci sono riusciti i marciatori Stefano Cattaneo e Sabrina Trevisan, il velocista Gianluca Zangari, le saltatrici con l’asta Tatiane Carne e Arianna Martiradonna. E tanti altri hanno avuto la soddisfazione di salire sul podio ai campionati italiani di categoria. Tra gli under 23 ci sono riusciti Sascha Aurelio nell’asta e Andrea Sigismondi negli 800 (al suo attivo anche il titolo italiano universitario), tra gli Juniores Serena Brena nel getto del peso, tra gli Allievi la promettente velocista Secre Charlene Sery (sentiremo ancora parlare di lei), il marciatore Andrea Adragna, l’astista Debora Colpani, la mezzofondista Martina Bombardieri. Un discorso a parte merita invece il ventiduenne Jamel Chatbi, che non può ancora fregiarsi di titoli italiani (e ne avrebbe già vinti parecchi nelle categorie minori) in quanto ha ancora il passaporto marocchino. Ma da alcuni anni l’atleta seguito da Saro Naso è il punto di forza della squadra maschile. E in questa stagione ha dato un’ulteriore limata ai suoi primati personali, fornendo il meglio di sè soprattutto nei 3000 siepi, con un tempo (8’32”73) che gli sarebbe valso il secondo posto nella graduatoria stagionale italiana e, quasi sicuramente, anche la maglia azzurra per gli Europei.

Mario Alberti"


Pubblicato: Giovedì, 16 Novembre 2006

INFORMAZIONI TESSERAMENTO/AFFILIAZIONE ANNO 2007

Per l’anno agonistico 2007 la FIDAL Nazionale metterà a disposizione un sevizio on line che permetterà alle Società Sportive di effettuare autonomamente la riaffiliazione e il rinnovo tesseramento di atleti, tecnici, dirigenti e medici.(Questo servizio sarà facoltativo per il 2007, obbligatorio per l’anno 2008).
LINK

Pubblicato: Martedì, 14 Novembre 2006

SELEZIONI PER GLI EUROPEI AI PROSSIMI CROSS

E` al via la stagione dei cross che, per i migliori atleti, ha come obiettivo i Campionati Europei del 10 dicembre a San Giorgio su Legnano. Domenica 19 novembre nel "cross della volpe" di Volpiano (TO) e domenica 26 novembre nel "cross Valle del Chiese" di Condino (TN) saranno molti gli atleti lombardi a caccia della convocazione per l`importante manifestazione. Ecco, secondo Giorgio Rondelli, quali sono// alcuni dei "candidati" che potrebbero ambire alla nazionale: " Direi che a livello di cross seniores maschile - commenta Rondelli - potrebbero guadagnarsi la convocazione Giuliano Battocletti e Ivan Di Mario (Pro Patria) mentre a livello femminile Elisa Desco e Vittoria Salvini (Atletica Valle Brembana). Per la categoria juniores, tra i maschi direi che, tra i favoriti, c`è sicuramente il terzetto della PBM Bovisio, campioni italiani Juniores, Merhium Crespi, Paolo Pedotti e Alessandro Salsi ma anche Simone Gariboldi (Atletica Valle Brembana) e Giuseppe Pirillo (Pro Patria) potrebbero avere giuste ambizioni. Tra le ragazze favorite potrebbero essere Monica Seraghiti (Atletica Brescia), Francesca Leone (Pro Patria), Giulia Basoli (Camelot) e la triathleta Anna Mazzetti (Fresian Team)".
G.C.


Pubblicato: Martedì, 14 Novembre 2006

CINQUE ATLETE LOMBARDE PER UN SOGNO OLIMPICO

Oggi, durante la presentazione del progetto "Giovani&Sport 2006/2007" sostenuto dalla Bracco per valorizzare gli aspetti educativi e sociali dell`attività motoria per le giovani generazioni, è stata segnalata una stimolante iniziativa, il Sogno Olimpico, che vedrà coinvolte cinque atlete lombarde della Camelot. Questo innovativo progetto,// realizzato da Bracco e dal Centro Diagnostico Italiano, accompagnerà le cique atlete nel loro percorso universitario e agonistico puntando alle Olimpiadi di Pechino 2008 o di Londra 2012. Le atlete avranno a disposizione un premio di studio triennale, gli integratori e una costante assistenza medica con accertamenti diagnostici ed esami di laboratorio. Ma chi sono le cinque giovani e fortunate promesse? Sono atlete che hanno ottenuto ottimi risultati in queste ultime stagioni: l`ostacolista Sara Balduchelli, la siepista Giulia Basoli, la martellista Azzurra di Ventura, la marciatrice Martina Gabrielli e la quattrocentista Eleonora Sirtoli. A tutte loro un caloroso "in bocca al lupo"!
G.C.


Pubblicato: Lunedì, 13 Novembre 2006

Continuano gli appuntamenti tecnici del mese di Novembre 2006

Dopo gli ostacoli e la velocità, l’appuntamento di questa domenica era dedicato al mezzofondo e marcia, al Parco di Monza. Più di sessanta atleti con circa cinquanta tecnici, hanno partecipato alla seduta tecnica prima, ed al dibattito dopo. Per l’occasione sono intervenuti anche degli atleti provenienti dal Trentino, che hanno avuto modo di confrontarsi con i nostri. La cosa positiva è stata la partecipazione di un grande numero di tecnici alla seconda parte della mattinata, dove, con il responsabile Nazionale Silvano Danzi e il Responsabile Regionale Saro Naso, si è parlato di metodologia di allenamento. Il prossimo fine settimana (18 e 19 Novembre), invece, gli atleti top Lombardi dei salti in estensione e degli ostacoli, parteciperanno ad un raduno Interregionale con Liguria, Piemonte e Valle d’Aosta a Celle Ligure, con i responsabili di settore Nazionali, oltre quelli Regionali Claudio Botton e Bruno Pinzin.


fidal logo
logo CONI Lombardia
1280019 G08 W01
World_athletics
 
 
Ok Pubblicità
 

Comitato Regionale Lombardia - Federazione Italiana di Atletica Leggera
IBAN:
IT24U01005001601000000140051
Tel.: +39.02.744786 - Fax: +39.02.716706 - P.IVA: 01384571004 e C.F.: 05289680588
via Giovanni Battista Piranesi, 46 - 20137 Milano