BCC Milano
Unet

Settembre 2020
L M M G V S D
31 1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 1 2 3 4


Pubblicato: Domenica, 08 Aprile 2007

SARA DOSSENA ALLA COPPA EUROPA DI FERRARA

Sara Dossena, fondista della Camelot, è arrivata 13a con 34.37.06 alla Coppa Europa di 10000 organizzata con successo presso il campo scuola di Ferrara. La gara è stata vinta dalla turca Elvan Abeylegesse con 31.25.15 tra le donne e dal tedesco Andre Pollmaecher con 28.17.17 tra gli uomini. Tra le squadre l`Italia è seconda dietro alla Spagna.
G.C.


Pubblicato: Martedì, 03 Aprile 2007

CORSO DI GIUDICE ASSISTENTE

"Il Gruppo Giudici Gara di Milano informa che il giorno martedì 17 Aprile, alle ore 21,00, avrà inizio il corso di Giudice Assistente, che si svolgerà presso la sede del Comitato Provinciale Fidal di Milano, Via Repubblica Cisalpina, 1 (Arena) per la durata di cinque serate.
Per partecipare, o soltanto per informazioni, scrivere all’indirizzo e-mail giudici@fidalmilano.it oppure rivolgersi dal martedì al venerdì dalle ore 14,00 alle 18,00 alla Segreteria del C.P. Milano tel. 0233605803 o nelle ore serali chiamare il Sig. Perani tel. 0292169136"


Pubblicato: Lunedì, 02 Aprile 2007

BALDINI QUARTO E LA LODIGIANA SICARI QUINTA ALLA STRAMILANO

La vittoria del keniota Philemon Kipchumba Kisang in 1.00.55 nella Stramilano Agonistica internazionale e un podio tutto keniano hanno lasciato un po’ di amaro in bocca all’olimpionico Stefano Baldini, quarto con 1.02.10. La trentaseiesima edizione della Stramilano che, oltre ai campioni, ha visto al via della mezza maratona ben 5009 concorrenti, ha avuto un avvio forsennato con un passaggio al quinto chilometro di 14’26” e al decimo di 28’35”. Passaggi più ragionevoli avrebbero consentito un miglior crono finale anche a Stefano Baldini che, nella seconda parte di gara, ha indubbiamente pagato l’ avvio troppo violento. Al decimo chilometro Baldini ha un distacco di 8 secondi dai tre keniani Kisang, Kirwa e Kimugul che conducono la gara e al quindicesimo passano in 43.03 con 47” di vantaggio sul maratoneta della Corradini Rubiera. Al traguardo, alle spalle del venticinquenne Kisang, atleta della Puma che l’anno scorso fu quarto, con 1.01.17 è secondo il giovane (ancora categoria promesse) compagno di squadra Jackson Kiprono Kirwa, mentre terzo è il vincitore della scorsa edizione Paul Kimayo Kimugul della Cover-Mapei con 1.01.49. Un “fastidioso” quarto posto per Baldini, medaglia d’oro alle Olimpiadi di Atene e plurimedagliato tra europei e mondiali, che è tornato da poco, però, da un intenso periodo di allenamento in quota in Namibia in previsione della sua partecipazione alla maratona di Londra del prossimo 22 aprile. “Non sono particolarmente soddisfatto – racconta l’atleta di Luciano Gigliotti – per la gestione della mia condotta di gara. C’era la possibilità di andare meglio//e, magari, salire sul podio. Siamo partiti troppo forte e, nella bagarre generale, mi sono lasciato trascinare. Non ho usato la testa come avrei dovuto. Un avvio troppo violento e i passaggi sbagliati poi si pagano. E’ chiaro – continua il maratoneta di Castelnuovo di Sotto – che la mia preparazione è stata programmata in funzione della Maratona di Londra che sarà tra tre settimane e, dunque, sono ancora carico di lavoro, però volevo fare un tempo di 1.01 che era alla mia portata. Per le mie condizioni attuali valevo almeno un crono inferiore di quaranta secondi. Analizzando la situazione direi che ho avuto una conferma sulla mia buona preparazione sul “lungo” mentre le gambe non girano ancora come dovrebbero. Ho una ventina di giorni per lavorare sull’intensità. A Londra il ritmo sarà elevatissimo e quello che ho ottenuto qui a Milano sarà probabilmente il tempo di passaggio alla mezza…” Ricordiamo che il simpatico azzurro, punta della nostra Squadra Nazionale (che vedremo il 23 e 24 giugno proprio all’Arena di Milano lottare per la promozione nella Super League di Coppa Europa), è detentore del primato italiano di maratona con 2.07.22 ottenuto proprio a Londra nel 2006. “E’ davvero carico di lavoro – commenta il tecnico Luciano Gigliotti – A Windhoeck, in Namibia, abbiamo seguito una tabella davvero dura in funzione di Londra e, a causa di una fastidiosa influenza, non tutto è filato liscio. Nostro obiettivo ora è ricercare la brillantezza per consentire a Stefano di reggere ritmi elevati”. Tra le donne, grande tempo per l’ungherese Aniko Kalovics della Cover-Mapei che ha dominato la gara, chiudendo con un fantastico progressivo in spinta con 1.08.58 (l’anno scorso aveva vinto con 1.10.55). Un fisico da mezzofondista per l’atleta magiara, allenata da Severino Bernardini, che vive parte dell’anno in Italia a Domodossola. Vincitrice della maratona di Carpi, la Kalovics è molto forte non solo su strada, ma anche in pista e nel cross. Seconda la marocchina Nadia Ejafini, atleta del Runner Team 99 che vive a Biella, con 1.10.38 davanti alla messicana Maria De La Cruz che chiude in 1.12.09. Anche tra le donne il quarto posto è per un’italiana: Deborah Toniolo, atleta della Forestale in continua crescita che, con 1.12.14, precede di un secondo Vincenza Sicari, lodigiana in forza all’Esercito. "Sono oltre duemila gli atleti dell`esercito che si allenano regolarmente e che hanno espressamente chiesto di correre alla Stramilano - ci racconta il Colonnello Rinaldo Cossa, caposezione della Pubblica Informazione dell`Esercito - Noi siamo molto contenti di questo. Dal 1887 l`Esercito è presente a Milano e, sin da quando è nata, siamo stati vicini all`organizzazione di questa importante gara milanese".
ORDINE D’ARRIVO
Maschile: 1- Kisang Philemon Kipchumba (Puma) 1.00.55 2- Kirwa Jackson Kiprono (Puma) 1.01.17 3-Kimugul Paul Kimayo (Cover-Mapei) 1.01.49 4- Baldini Stefano (Corradini Rubiera) 1.02.10 5- Yatich Alfonsi (Puma) 1.02.36 6- Matvichuk Vasil (Cover-Mapei) 1.02.55
Femminile: 1- Kalovics Aniko (Cover-Mapei) 1.08.58 2- Ejafini Nadia (Runner Team 99) 1.10.38 3- De La Cruz Maria (Messico) 1.12.09 4- Toniolo Deborah (G.S.Forestale) 1.12.14 5- Vincenza Sicari (CS Esercito) 1.12.15
Giuliana Cassani


Pubblicato: Sabato, 31 Marzo 2007

Raduni pasquali 2007: mezzofondo

Le convocazioni relative al settore:mezzo fondo - raduni pasquali 2007, verranno pubblicate nella giornata di lunedì p.v.

FTR


Pubblicato: Sabato, 31 Marzo 2007

DOMANI MILANO INTERNAZIONALE CON LA STRAMILANO

Presentata ieri, nello sfarzoso Salone Radetzky di Palazzo Cusani (aperto dall’Esercito solo per le grandi occasioni) in Brera a Milano, la trentatreesima edizione della Stramilano Agonistica Internazionale, una delle mezze maratone più veloci al mondo che vedrà al via il nostro olimpionico Stefano Baldini. In verità la prima edizione della Stramilano risale a 36 anni fa, ma nei primi tre anni non si disputava la gara agonistica, che esordì poi con un appassionante circuito intorno al Duomo il sabato pomeriggio, riservato agli atleti di alto livello. Non si possono dimenticare le tre vittorie di Alberto Cova, quella di Gelindo Bordin e nel 1978 di Franco Fava. Gianni Poli vinse nell’edizione 1984 dove si disputò anche il Campionato Italiano di maratona e Francesco Panetta fu secondo nel’88 e ‘89. E’ sempre stato dunque terreno per super campioni e, per molti anni in nessuna mezza maratona, si era riusciti a battere il record mondiale ottenuto sulle strade di Milano nel 1998 dal keniano Paul Tergat: 59’17”. Solo a marzo di quest’anno, all’Aja, Samuel Wanjiru ha portato il record a 58.35. Ma oltre// al primatista keniano, una vera valanga di atleti di altissimo livello, con i loro muscoli di seta sono sempre riusciti a confermare il livello tecnico di assoluto valore internazionale di questa manifestazione che fa parte della storia sportiva meneghina: dall’australiano Robert De Castella, ai brasiliani Josè Da Silva e Diamantino, dai keniani John Ngugi e Moses Tanui (che stabilì il primo record mondiale nel 1993 con 59’47”) a Paul Koech e Patrick Ivuti. Il record italiano sulla distanza, che ricordiamo essere di 21,097 chilometri, appartiene al palermitano di origine marocchina Rachid Berradi con 1h00’20” stabilito nel 2002. Ma torniamo alla nostra “stella”, il vincitore della maratona olimpica di Atene 2004, Stefano Baldini che domenica mattina entusiasmerà sicuramente i 4650 atleti della categoria senior e master che, da qualche anno, nella formula “corri con i campioni” partono sullo stesso “sparo” della Stramilano Star. L’atletica su strada ha questa fantastica opportunità di far sentire atleti e atlete di qualunque livello un po’ campioni…almeno nei primi metri della gara! L’atleta di Castelnuovo di Sotto, beniamino anche dei più giovani, si presenterà al via con qualche riserva sulla possibile prestazione. Infatti il portacolori della Corradini Rubiera, con il suo allenatore Luciano Gigliotti, ha condotto un periodo di allenamenti in quota nella capitale della Namibia, Windhoeck, in previsione della Maratona di Londra che lo vedrà tra i protagonisti il prossimo 22 aprile. “Partirò un po’ al “buio” – dichiara Baldini che, ricordiamo, è anche due volte campione europeo di maratona (Budapest ’98 e Goteborg 2006) – in quanto ho lavorato molto in quota e, nel test che ho svolto in Spagna, a Granollers, lo scorso febbraio ho ottenuto 1h03’. Bisogna dire che ero in testa solo, e quindi sicuramente la prestazione cronometrica non è stata molto indicativa. Il mio obiettivo è correre bene a Londra dove la gara sarà su ritmi elevatissimi , probabilmente da record mondiale”. Una curiosità: in Namibia Stefano Baldini con il fisioterapista Pier Paolo Rosalba hanno salvato la vita a due bimbi che stavano annegando in piscina. “Un’esperienza che ricorderò per sempre – racconta il campione – Per fortuna che Rosalba ha nozioni di pronto soccorso, altrimenti la situazione sarebbe stata drammatica!” Con Baldini, al via in Piazza Castello alle ore 10.45, ci saranno il suo compagno di fatiche Ottavio Andriani e Giuliano Battocletti, neocampione italiano di cross, tra gli italiani. Tra gli stranieri Paul Kimaio Kimugul , vincitore della scorsa edizione si dichiara pronto per una grande gara. Nella prova femminile la favorita è Aniko Kalovics, vincitrice della scorsa edizione. Ivana Iozzia, Deborah Toniolo e Vincenza Sicari sono le italiane da seguire.
Giuliana Cassani


Pubblicato: Giovedì, 29 Marzo 2007

Raduni fine marzo: Aosta - Milano (Saini)

Continuano le iniziative che coinvolgono gli atleti della nostra Regione e che fanno parte del Progetto Talento Nazionale e Regionale.
Due importanti raduni Interregionali verranno effettuati il prossimo fine settimana, al Saini di Milano per i lanci e ad Aosta per la velocità ed i salti in elevazione. Saranno coinvolti 35 lanciatori della Regione tra Allievi e Juniores (giavellotto e disco) e 32 tra velocisti e saltatori delle stesse categorie, con i rispettivi tecnici sociali. Sotto la guida dei responsabili Nazionale e Regionali delle specialità, si esprimeranno in due intense giornate, di allenamento per gli atleti, e aggiornamento per i tecnici. Sarà un`occasione per tutti di confronto ed ampliamento del proprio bagaglio tecnico.
I due raduni saranno così articolati://
AOSTA : Sabato 31 Marzo 2007
Ore 15.00 ritrovo Palaindoor di Aosta
per seduta di allenamento che tratterà : esercizi speciali dei salti in elevazione e studio tecnico della rincorsa (salti). Esercitazioni tecniche per la velocità.
Ore 21.00 dopo cena Incontro con i tecnici Angelo Zamperin, Fabio Pilori, Antonio Laguardia
Domenica 1 Aprile 2007
Ore 10.00 ritrovo Palaindoor di Aosta per seconda seduta di allenamento.

MILANO -SAINI: Sabato 31 Marzo 2007
Ore 15.00 ritrovo Centro Sportivo Saini con breve incontro con i tecnici e gli atleti e suddivisione delle specialità
Ore 18.00 Incontro con i tecnici nazionali prof. Di Molfetta e prof. Angius con visione filmati
Domenica 1 Aprile 2007 - Ore 10.00 ritrovo Centro Sportivo Saini per seconda seduta di allenamento.
FTR

convocati Aosta - Milano
Pubblicato: Mercoledì, 28 Marzo 2007

Rinnovo tessere - certificazione con modulo richiesta vidimato

In allegato la circolare federale in ordine alla possibilità d`esibizione del modulo di richiesta di tesseramento per i tesserati che sono in attesa del bollino 2007
LINK

Pubblicato: Martedì, 27 Marzo 2007

OTTANTOTTO I GIORNI ALLA COPPA EUROPA FIRST LEAGUE

Ancora 88 giorni e le nostre squadre nazionali, maschile e femminile, saranno in pista all’Arena Civica di Milano per la Coppa Europa First League. Abbiamo fatto un salto nella storia delle prime tre edizioni (1965, 1967 e 1970) e…siamo giunti al 1973, ultima volta in cui le finali sono a sei squadre. L’Italia maschile deve gareggiare nelle semifinali di Oslo (4-5/8). Allo Stadio del Bislett, però si inizia male: Faustino De Boni, dopo 5 nulli, prende un punto nel martello, Pietro Mennea è secondo nei 100, mentre Marcello Fiasconaro, che veniva dal record del mondo sugli 800 metri (1.43.7 all’Arena un mese prima), //delude nei 400 con un quarto posto. Per fortuna Franco Arese vince i 1500 ed è gradino più alto del podio anche per la 4x100 (Guerini, Maccacaro, Benedetti e Mennea). Purtroppo la seconda giornata si apre con un disastro: Fiasconaro viene eliminato per due false partenze negli 800. Nonostante la vittoria di Mennea sui 200 l’Italia non passa il turno! Nella semifinale di Bucarest (5/8) le donne italiane sono quarte e nessuna si aggiudica la vittoria individuale. Nelle finali di Edimburgo (7-9/9) vittoria della RDT tra le donne e dell’URSS tra i maschi.
G.C.


Pubblicato: Domenica, 25 Marzo 2007

FRA UN MESE LA PONTE IN FIORE

Riceviamo dall`ufficio stampa de "La Ponte in Fiore" e volentieri pubblichiamo:
Come da consuetudine si svolgerà il 25 Aprile 2007 a Ponte in Valtellina (Sondrio) la classica gara Internazionale di Corsa su Strada” LA PONTE IN FIORE” giunta alla 30° edizione. Un traguardo importante per una competizione che ha scritto nell’albo d’oro i migliori e più prestigiosi Atleti specialisti Italiani e Stranieri. (vedasi sito www.admponte.it) L’associazione sportiva dilettantistica A.D.M.Ponte che da sempre organizza l’evento, vuole festeggiare questo traguardo portando sulle strade Valtellinesi i migliori mezzofondisti e fondisti del momento, ma sarà// pure l’occasione per invitare a Ponte in Valtellina alcuni dei vincitori delle passate edizioni che saranno i testimonials di questa 30° Ponte in Fiore. La gara si correrà sempre sulla classica “Panoramica” sui quattro giri per un totale di Km. 8`120. Il record della corsa è detenuto da Giuliano Battocletti con il tempo di 22’41” ottenuto nel 2001. Spazio troveranno pure i giovani atleti delle varie categorie maschili e femminili che correranno su distanze ridotte in base alla categoria di appartenenza dove sono in palio i titoli individuali regionali di corsa su strada per le categorie cadetti e allievi . Spazio promozionale per le scuole nel trofeo “Alice” riservato alle rappresentative scolastiche provinciali. Non mancherà la presenza della passeggiata AIDO-AVIS che aprirà l’intensa giornata sportiva della “Ponte in Fiore 2007”.


fidal logo
logo CONI Lombardia
1280019 G08 W01
World_athletics
 
 
Ok Pubblicità
 

Comitato Regionale Lombardia - Federazione Italiana di Atletica Leggera
IBAN:
IT24U01005001601000000140051
Tel.: +39.02.744786 - Fax: +39.02.716706 - P.IVA: 01384571004 e C.F.: 05289680588
via Giovanni Battista Piranesi, 46 - 20137 Milano