Settore Tecnico: la Relazione del Fiduciario Regionale Sergio Previtali sul Quadriennio 2017-20

Pubblicato: Sabato, 28 Novembre 2020

Si avvia verso la chiusura un quadriennio densissimo di attività per il Settore Tecnico FIDAL Lombardia: tre stagioni “ordinarie” (2017, 2018 e 2019) e un’annata “particolare” (questo 2020 segnato dal Covid) che ci auguriamo tutti irripetibile ma che non ha impedito al Settore Tecnico di intervenire con proposte e progetti in aiuto di atleti, allenatori e dirigenti in un momento così complicato. «Non mi sembra vero ma sono passati quattro anni da quando ho accettato la proposta di Gianni Mauri di assumere il ruolo di Fiduciario Tecnico Regionale - spiega Sergio Previtali (FOTO a sinistra) -. Credo sia arrivato il momento di riflettere su quanto il nostro Settore Tecnico è riuscito a realizzare in questo quadriennio grazie alla passione inesauribile del mio “vice” Saro Naso e dei coordinatori di settore che mi hanno affiancato in questo percorso, senza dimenticare tutti i collaboratori che hanno lavorato nelle nostre iniziative: senza il lavoro di squadra sarebbe stato impossibile fare questo percorso. Si poteva fare di più? Si poteva fare meglio? Certamente, ma leggendo la relazione sul quadriennio è possibile leggere quanto questo Comitato Regionale ha fatto in ambito Tecnico in questo periodo, supportando sempre le proprie azioni con passione e competenza». E con il “grazie” del presidente Gianni Mauri e del Consiglio Regionale FIDAL Lombardia.

 

I PRINCIPI DELLA “AZIONE TECNICA”

L’attività del Settore Tecnico si è fondata su alcuni “pilastri” che hanno guidato le nostre attività e i nostri progetti.

 

1 – FORMAZIONE

Questa attività è fondamentale per i nostri Tecnici, ed è stata proposta a diversi livelli:

  • Formazione di base attraverso i numerosi proposti a livello provinciale, corsi di “aspirante istruttore” e poi di “istruttore” organizzati nelle province di Cremona, Bergamo, Brescia, Milano, Varese, Como.
  • Formazione continua proposta attraverso la modalità dei Clinic, incontri sulle varie specialità e aperti a tutti i Tecnici interessati. La formula ha proposto attività condivise e guidate “sul campo” dai Tecnici della struttura e dai loro collaboratori, da sviluppare insieme agli Atleti più giovani che hanno scelti di aderire. Fondamentalmente questa attività è dedicata principalmente ai Cadetti e agli Allievi.  Sono stati organizzati oltre 50 Clinic, generalmente svolti a livello territoriale proprio per andare “vicino” ai Tecnici del settore giovanile.
  • Gli Incontri Tecnici e i Convegni, dedicati sia alla condivisione delle esperienze di molti Tecnici Lombardi che si sono messi a disposizione, che a veri e propri convegni a tema. Parliamo di 34 incontri, che hanno visto anche la partecipazione di alcuni Tecnici stranieri, e che sono stati un’occasione di confronto e di formazione a tutti i livelli, giovanile ma anche assoluto.

Tra i molti allenatori “non lombardi” che hanno partecipato come relatori ai nostri incontri ricordo:

  • Alexander Navas (con l'astista Yarisley Silva)
  • Renato Canova
  • Jean-Pierre Egger
  • Santiago Antunez
  • Fabrizio Mori
  • Fabrizio Donato
  • Paolo Dal Soglio
  • Claudio Mazzaufo
  • Eddy Ottoz

2- LE ATTIVITA’ TECNICHE con Tecnici e Atleti

Supportare il binomio Tecnico-Atleta è un altro dei “pilastri” che hanno guidato la nostra proposta tecnica, suddivisa in attività di “supporto” per la fascia più giovane (Allievi-Juniores) e in attività di “sviluppo” (Juniores-Promesse).  Qui sono state proposte una serie di azioni diversificate, in modo da provare a dare le “risposte giuste” ai bisogni emersi, sia a livello di singolo settore che di specifiche necessità:

  • I raduni tecnici sono stati 66, molti di una giornata, alcuni residenziali e altri svolti come “estensione” di raduni nazionali (Marcia e Corsa in Montagna)
  • I raduni dedicati alle valutazioni (test):
    • Accordo con Orthesys per le analisi posturali di alcuni Atleti
    • Le valutazioni metaboliche con la partnership di CAB Polidiagnostico
    • Gli incontri di valutazione della corsa per i velocisti, con il supporto di FIDAL Nazionale (De Luca e Di Mulo, Silvaggi)
    • L’incontro con Piemonte e FTAL a Tenero (Svizzera) per i velocisti, legato al progetto Insubria, e realizzato con l’utilizzo di attrezzature tecnologiche ed esperti messi a disposizione dalle Federazione Svizzera di Atletica Leggera
  • Il corso di MENTAL COACHING on-line “Allenati ad eccellere”, e il supporto Psicologico offerto su richiesta
  • Sono nati alcuni Centri Tecnici Regionali di specialità, punti di riferimento per l’attività tecnica, e dove incontrare referenti e collaboratori degli specifici settori; questa attività non è ancora completata ma son già operativi sul territorio 5 centri di Specialità

3 -  I PROGETTI TECNICI

  • Il progetto“Giovani Tecnici nei Lanci”, dove 6 giovani Tecnici hanno sviluppato un percorso di formazione specifico per il settore giovanile, rendendosi poi “attivi” in prima persona su alcuni Clinic di settore
  • Il progetto “Insubria”, per una collaborazione in ambito tecnico e agonistico con FIDAL Piemonte e Federazione Ticinese di Atletica Leggera.
  • Il progetto “mezzofondo elite”, la creazione di un gruppo di lavoro “esteso” con molti Tecnici sociali e mirato alle proposte tecniche e agonistiche.  Allenamenti condivisi, pianificazione competitiva, condivisione dei progetti tecnici sono alcuni degli obiettivi del progetto.
  • La creazione delle manifestazioni “silver” a completare le attività tecniche, finalizzandole con  occasioni agonistiche “supportate”dal Settore Tecnico con l’obiettivo primario di massimizzare le possibilità competitive degli Atleti in momenti agonistici dedicati, condivisi con i Tecnici interessati.
  • Il progetto fatto con il settore Marcia per la valorizzazione dei nostri migliori giovani, che oltre a vedere raduni regionali specifici in “compartecipazione” con i raduni nazionali svolti in Lombardia, ci ha anche fatto organizzare delle esperienze agonistiche internazionali a Podebrady per un gruppo di marciatori, durante quella manifestazione storica per il settore.
  • Il progetto “Walk, Run, Jump&Throw Agorà” nato per dare qualche risposta a Tecnici e Atleti nel periodo in cui siamo stati sopraffatti dalla pandemia Covid-19:
    • Due mesi di incontri “sul web” con lo Psicologo Andrea Colombo sviluppando i temi della “rigenerazione” degli atleti, per poi arrivare a confrontarsi sul tema della “responsabilità” da parte di tutti.
    • La realizzazione dei due “raduni in sicurezza”, dove sono state ipotizzate e poi realizzate le modalità per provare a “ripartire in sicurezza” con le gare dopo il periodo di Lockdown.
    • Il lavoro di gruppo con alcuni Atleti e Tecnici che è stato poi finalizzato nella realizzazione di un Docu-Film che potesse fare da guida per le regole di responsabilità da parte di tutti gli attori di una competizione, dagli organizzatori ai Tecnici, Giudici e Atleti

4 - Le RAPPRESENTATIVE

  • Abbiamo partecipato a tutte le manifestazioni per rappresentative regionali (Cadetti, Allievi e Juniores) cui siamo stati invitati, importanti momenti di crescita per giovanissimi e giovani Atleti.

Comitato Regionale Lombardia - Federazione Italiana di Atletica Leggera
IBAN:
IT24U0100501601000000140051
Tel.: +39.02.744786 - Fax: +39.02.716706 - P.IVA: 01384571004 e C.F.: 05289680588
via Giovanni Battista Piranesi, 46 - 20137 Milano