Giudici: il Bilancio 2018 del Fiduciario Regionale Gerola e le Iniziative per il 2019

Pubblicato: Venerdì, 28 Dicembre 2018

Vincenzo Gerola Carugate 2017Il bilancio della stagione conclusa e le prospettive per il 2019. Sono numerosi i temi sul “piatto” del Gruppo Giudici Gare FIDAL Lombardia, oggetto di discussione tra l’altro anche nel Consiglio Regionale GGG svoltosi lo scorso 9 dicembre a Concorezzo (MB): presenti per il Comitato Regionale FIDAL Lombardia il presidente Gianni Mauri, i consiglieri con delega al Gruppo Giudici Gare Lucia Morandi e Taoufiq Saoudi e il segretario generale Rolando Perri, oltre al presidente del Comitato Provinciale FIDAL Milano Paolo Galimberti.

La relazione del fiduciario regionale Vincenzo Mauro Gerola ha riguardato quattro temi fondamentali: la crescita numerica e con parziale riduzione dell’età media del gruppo regionale nel 2018 rispetto all’anno precedente; il volume di manifestazioni gestite ogni anno dal GGG lombardo (circa 700 gare con oltre 7000 presenze-gara); i continui investimenti del gruppo nel reclutamento di nuovi giudici e nella formazione continua e aggiornamento di tutti gli ufficiali di gara per fare in modo che possano essere sempre preparati ad affrontare le situazioni che si verificano sui campi di gara; i rinnovati investimenti richiesti al Comitato Regionale FIDAL Lombardia in acquisti e manutenzione di attrezzature per la gestione più efficiente delle manifestazioni (in primis pistole per gli starter e Geodimeter per la misurazione di lanci e salti in estensione).

PROPOSTE DI ATTIVITA’ DALL’AMBITO NAZIONALE - Il fiduciario regionale, riportando quanto discusso nel Consiglio Nazionale del Gruppo Giudici Gare del 2 dicembre,  ha presentato alcune attività previste per il 2019: il corso per misuratori/omologatori di percorsi gare su strada (nazionale o territoriale) peri giudici nazionali; il corso di formazione per arbitri alle partenze e per il videorecording, direzione tecnica e call room/TIC; lo stage per referenti regionali self crono. Si è poi parlato delle iniziative per il reclutamento di nuovi giudici: l’iniziativa “Diventa giudice”, che attraverso il sito nazionale ha portato richieste di interesse da parte di circa 120 persone, potrebbe essere proposta anche su base regionale. Un’ulteriore proposta emersa è il ripristino delle GiGiGiadi nazionali che si svolgerebbero il 24 marzo 2019 in Emilia Romagna.

Gerola ha inoltre ricordato come alcuni premi speciali siano stato appannaggio nel 2018 di ufficiali di gara lombardi: il premio più prestigioso, il riconoscimento “Gianni Orsini”, è andato al giudice nazionale Stefano D’Adda; una benemerenza di terzo grado è stata consegnata a Vanni Perani e un premio di ringraziamento per l’attività nazionale svolta è stato assegnato a Giorgio Bruno.

CONSUNTIVO 2018 E PROGRAMMAZIONE 2019 – Di seguito proponiamo la relazione di Vincenzo Mauro Gerola. «La situazione del Gruppo Giudici Gare Lombardia è abbastanza positiva: il numero di giudici tesserati nel 2018 è di 468 unità, di cui 66 nuovi tesserati, rispetto ai 436 tesserati nel 2016; l’età media (55 anni) sta diminuendo gradualmente anno per anno (era di 56 anni nel 2017), l’obiettivo per i prossimi due anni è quello di scendere ulteriormente e di portare grazie a nuovi innesti l’età media regionale almeno al livello di quella nazionale che è di 51 anni. Il Gruppo Giudici ha necessità di un rinnovamento almeno pari al 10% annuo: nel 2018 abbiamo acquisito 66 nuovi giudici (circa il 15%) a fronte di 38 giudici (circa il 9 %) che non hanno rinnovato il tesseramento, con un saldo positivo di 28 giudici in più. In alcune Province si evidenziata sempre la necessità, dato l’esiguo numero di giudici tesserati, di incrementare maggiormente il loro organico attraverso una forte azione di reclutamento di nuovi giudici. Fra i giudici tesserati ci sono 79 giudici ausiliari, una parte tesserati dai FP e una parte tesserata direttamente dalle società. Fra le iniziative di reclutamento, oltre all’indizione di consueti corsi per giudici, è auspicabile  perseguire attività con la scuola attivando dove possibile i progetti di Alternanza Scuola Lavoro, già sperimentati in alcune province e che hanno portato qualche nuova forza giovane a svolgere attività con il nostro gruppo. Nelle proposte per il 2019 c’è il lancio del il Corso Regionale Giovani Giudici, rivolto ad una fascia di età tra i 18 e i 35 anni.

Sul fronte dell’attività sportiva nel 2018 siamo stati impegnati anche quest’anno in poco meno di 700 manifestazioni, fra le quali nel mese di settembre le quattro finali nazionali dei Campionati di Società (due delle quali in contemporanea) tra Allievi/Serie A, Allievi/Serie B Nord-Ovest, Under 23/Serie Oro e Allievi/prove multiple. Il nostro gruppo ha saputo far fronte egregiamente al carico di lavoro grazie alla collaborazione di giudici delle altre province che, insieme ai giudici convocati dal GGG regionale e nazionale, sono andati in aiuto ai giudici della provincia ospitante. La statistica delle manifestazioni 2018 in Lombardia vede un incremento delle presenze giudici dovuto al maggior numero di gare nazionali su pista».

CORSI DI FORMAZIONE, SPECIALIZZAZIONE E AGGIORNAMENTO - A gennaio, se ci sarà un numero sufficiente di iscritti, prenderanno il via i corsi 2019 (corso di Giudice Regionale o corso di specializzazione). Per i giudici cronometristi nei primi mesi del 2019 saranno richiesti gli esami di abilitazione per altri sette ufficiali di gara che nel corso del 2018 hanno effettuato la formazione per l’uso dei fotofinish. Il Gruppo Giudici Gare nazionale ha indetto anche per il 2019 la giornata nazionale di aggiornamento: per agevolare la maggiore partecipazione di tutti i giudici delle varie province si proporrà di organizzare gli incontri per singola provincia o raggruppati per province confinanti.

Pavia giudici CDS U23 20180923

Comitato Regionale Lombardia - Federazione Italiana di Atletica Leggera
tel. +39.02.744786 - fax +39.02.716706 - P.IVA 01384571004 e C.F. 05289680588
via Giovanni Battista Piranesi, 46 - 20137 Milano