Societari Assoluti Maschili, 1ª Giornata: Bertolini e Chatbi in Luce a Busto Arsizio

Pubblicato: Sabato, 07 Maggio 2016

È la spallata di Roberto Bertolini a illuminare la prima parte della giornata inaugurale dei Societari Assoluti maschili, organizzata dalla Pro Patria ARC Busto Arsizio al campo Borri. Il giavellottista milanese, tesserato per le Fiamme Oro e battente bandiera Cento Torri Pavia nei Societari, approda a 77.50 già al primo lancio confermandosi con  76.45 al secondo. Molto bravo anche il secondo classificato, l’under 23 portacolori della Pro Patria ARC Busto Arsizio Matteo Masetti, autore di 65.51; terzo lo junior della Riccardi 1946 Davide Ballico con 61.54.

Il vento rovina un po’ i piani dei velocisti (prima serie con -1.4): eccellente in questa chiave di lettura il 10.55 di Pietro Pivotto (Brixia, NELLA FOTO d'archivio), primo davanti al campione europeo Under 23 Giovanni Galbieri (Riccardi 1946), che conferma il 10.61 di Pavia, allo junior Andrea Federici (Brixia), che con 10.75 pareggia il PB e a un altro atleta Brixia come Roberto Rigali (10.78). Tre gli atleti sotto i 48 secondi sui 400: prevale Mario Lambrughi, ostacolista dell’Atletica Riccardi 1946 capace comunque già di 47.05 sui piani, con il crono di 47.52, precedendo Mamadou Gueye (Bergamo Stars) a 47.64 e l’under 23 Marco Lo Verme (CUS Pro Patria Milano) a 47.81. Bravi e un pizzico sfortunati gli ostacolisti: Lorenzo Perini (Aeronautica/OSA Saronno) esordisce con un  buon 13.99, Carlo Giuseppe Redaelli (Riccardi 1946) gli arriva piuttosto vicino con 14.09, ma purtroppo per le statistiche la prestazione è inficiata da un’anomala folata a +2.3; ha vento legale (-0.1) il 14.77 di Andrea Petazzi (Pro Patria ARC Busto Arsizio). La Riccardi 1946 ottiene anche la miglior prestazione del disco: 50.65 con Fabio Vian.

La gara clou del mezzofondo e della seconda parte di giornata si rivelano i 3000 siepi, che ospitano la consueta cavalcata solitaria di Jamel Chatbi (Riccardi 1946): il siepista bergamasco, ormai orientato verso la maratona, corre in un eccellente 8:40.32 vincendo con un minuto di margine. Il miglio metrico si risolve con una sfida già vista al Memorial Della Valle: Yassine Rachik (Cento Torri Pavia) prevale su Soufiane El Kabbouri (Riccardi 1946) 3:47.70 contro 3:48.89, ma dietro di loro si fa strada l’under 23 Mattia Padovani (Atl. Lecco Colombo), autore di 3:49.89.

Nei salti, in una gara di asta conclusa alle 21.50, vince Nicolò Rumi (Atl. Lecco Colombo) con 4.70 ma spicca soprattutto il 4.60 superato da tre allievi, Pierre Ahoua (Cento Torri Pavia), Giantommaso Bentivoglio (Cremona Arvedi) e Andrea Monti (Atl. Lecco Colombo), tutti al minimo per gli Europei Under 18.  Nel triplo un solo salto valido ma di spessore per Dominique Rovetta Gasigwa (Brixia): il suo 15.33 (+1.0) è la misura della vittoria.

Nel finale di giornata arriva la straripante prova dell’Atletica Riccardi 1946: Federico Cattaneo, Simone Tanzilli, Giacomo Tortu e Giovanni Galbieri scendono sotto i 40” firmando 39.99, tempo di notevolissimo valore per un club civile.

La marcia viene disputata a Pavia nel corso della fase regionale femminile: vince Stefano Chiesa, under 23 della Cento Torri, in 47:15.42.

LA TOP TEN INDIVIDUALE DI GIORNATA

  1. 1070 punti: Roberto Bertolini 77.50/giavellotto
  2. 1020 punti: Jamel Chatbi 8:40.32/3000 siepi
  3. 992 punti: Lorenzo Perini 13.99w/110 ostacoli
  4. 982 punti: Carlo Giuseppe Redaelli 14.09w/110 ostacoli
  5. 950 punti: Mario Lambrughi 47.52/400
  6. 946 punti: Pietro Pivotto 10.55/100
  7. 943 punti: Mamadou Gueye 47.64/400
  8. 941 punti: Yassine Rachik 3:47.70/1500
  9. 933 punti: Marco Lo Verme 47.81/400
  10. 929 punti: Giovanni Galbieri 10.61/100