MPI Allieve di Nicole Reina sui 5000 (16:19.16) all’Athletic Élite Meeting

Pubblicato: Sabato, 20 Settembre 2014

Grandi prestazioni ieri venerdì 19 settembre al campo XXV Aprile di Milano. Nicole Reina (CUS Pro Patria Milano) era forse l’atleta più attesa del secondo Athletic Élite Meeting organizzato a braccetto dall’associazione Athletic Élite e proprio dal CUS Pro Patria. La biondina allenata da Giorgio Rondelli, 17 anni da compiere giovedì prossimo, non tradisce le aspettative: anzi, nei 5000 distrugge la precedente MPI Allieve stampando un 16:19.16 che abbassa di 34” il limite nazionale già suo (16:53.85 a Lodi il 12 maggio 2013) e si installa al quarto posto nella graduatoria italiana Assoluta 2014. Alle sue spalle fioccano i tempi di livello: 16:24.05 (PB) per Valentina Bernasconi (Atl. Mogliano), 16:28.46 per Sara Galimberti (Bracco) e 16:30.17 (PB) per Sara Brogiato (Aeronautica). Gare di ottimo livello anche negli 800. Tra gli uomini vince Mor Seck in 1:47.64 davanti a Stefano Massimi (Riccardi) in 1:49.08, ma gli applausi del pubblico sono soprattutto per Mario Scapini (Pro Sesto), terzo a 1:49.79 e al miglior crono dal rientro dopo la malattia; bravi anche Stefano Migliorati (CS San Rocchino) quinto in 1:50.52 e l’allievo Luca Beggiato (Pool Alta Valseriana) settimo con 1:52.04. Tra le donne prima Erica Franzolini (Brugnera Friulintagli) con 2:04.84 davanti all’allieva Elena Bellò (Atl. Vicentina, 2:07.76).

Nello sprint la copertina va a Roberto Rigali (Atl. Vallecamonica, NELLA FOTO), autore di 8.81 (+0.3) sugli 80 metri: una prestazione che resta a soli 2/100 dalla MPI Juniores della specialità (8.79 di Koura Kaba Fantoni nel 2003). A Milano si assiste anche a un grande 200 metri (vento +1.3): il desenzanese Lamont Jacobs (Fiamme Oro) stampa un ottimo 21.24, alle sue spalle lo junior Nicolò Ceriani (Atl. Rovellasca) scende a 21.74 (per lui anche 8.95 sugli 80), Mario Lambrughi (Vedano) corre in 21.87 (per lui, inserito nella seconda serie, vento a +0.5) e il “padrone di casa” (presidente di Athletic Élite) Roberto Severi chiude in 21.91. Nei 100 piani vittorie per Stefano Anceschi (Riccardi) in 10.79 (+0.3) e per Elena Bonfanti (Atl. Lecco Colombo), a un passo dal PB con 12.00 (0.0). Nel lungo spicca il 7.42 (+1.4) del decatleta Simone Cairoli (Atl. Lecco Colombo). Per chiudere la bella gara dei 200 ostacoli maschili (vento nullo): 23.68 per Mario Lambrughi (Vedano), 23.80 per Lorenzo Vergani (Riccardi).

C.R.