Camp. Italiani Master a Modena: Lombardia tra i Protagonisti Annunciati

Pubblicato: Giovedì, 03 Luglio 2014

Da venerdì 4 a domenica 6 luglio Modena ospiterà un’affollatissima edizione dei campionati italiani Master su pista. Riportiamo in proposito l’articolo scritto per Fidal.it da Luca Cassai. Oltre alla quattro-ottocentista Barbara Martinelli (NELLA FOTO) segnaliamo anche la partecipazione di Giuseppe Rovelli (Daini Carate Brianza) nel martello SM95 e di sei atleti approdati a una medaglia iridata individuale nella rassegna invernale di Budapest 2014: Francesca Barone (Amatori Atl. Casorate, iscritta a 800, 1500 e 5000 SF55), Laura Avigo (Atl. Lonato LEM Italia, 800 e 1500 SF45), Elena Fustella (Atl. Lecco Colombo, 1500 SF50), Raffaella Manfrè (Atl. Lonato LEM Italia, marcia 5 km F40), Giancarlo D’Oro (Atl. Ambrosiana, 100 M50) e Walter Comper (Virtus Castenedolo, 100 e 200 SM45).

Tre giornate di gare per un weekend tricolore a Modena che da venerdì 4 a domenica 6 luglio ospita i Campionati Italiani Master 2014. L’edizione numero 34 della rassegna nazionale su pista “over 35” annuncia grandi cifre di partecipazione con circa 1500 atleti e più di 2900 atleti-gara, in rappresentanza di 390 società, pronti a contendersi 336 titoli individuali senza contare quelli in palio con le staffette. Un evento che promette risultati di rilievo anche sul piano agonistico, in una stagione che ha già visto riscritte le migliori prestazioni italiane in 40 gare (13 maschili e 27 femminili), fra le specialità inserite nel programma della manifestazione. Due di queste realizzate un mese fa all’Olimpico di Roma, nella cornice del Golden Gala Pietro Mennea, entrambe sui 100 metri: il napoletano Mario Longo (Atl. Marano) con 11.27 ha abbassato di un decimo il limite SM50 da lui centrato ad Avellino nel mese di aprile, mentre la siciliana Maria Ruggeri (Atl. Villafranca/SF45) ha corso in 12.98, tempo successivamente ritoccato a Enna (12.82 il 14 giugno).

Alcuni dei nuovi primatisti sono attesi nel fine settimana a Modena, come lo sprinter Alfonso De Feo (Romatletica) che di recente con 23.13 è riuscito a togliere oltre mezzo secondo al precedente record dei 200 SM50, ma anche l’altoatesino Hubert Indra (Südtirol Team Club), in cima alle liste all-time sui 100 ostacoli SM55 (15.89) nei Tricolore di prove multiple a Desenzano del Garda. E poi il torinese Marco Giacomini (Atl. San Giovanni Sassari), che detiene ancora la miglior prestazione nazionale cadetti con il peso da 4 kg (ottenuta nel 1975 con la misura di 19,36) e pluricampione italiano giovanile, tornato all’agonismo firmando il primato SM50 di 14,78 (6 kg). Nella marcia si è messo in evidenza il catanese Walter Arena (Atl. Biotekna Marcon), tre volte d’oro ai Mondiali master di Porto Alegre (Brasile) nel 2013, e autore del record italiano SM50 nei 5000 metri su pista al suo ingresso nella categoria (21:21.9). 

In campo femminile, sprint da copertina anche fra le SF55 con Graziella Cermaria (Atl. Santamonica Misano) che si è vista migliorare il record di 14.39 (a Modena il 26 aprile) ed eguagliare quello dei 200 da parte di Susanna Giannoni (Assi Giglio Rosso Firenze), capace di correre a Siena in 14.16 e 29.99. Nei 400 è scesa sotto il minuto Barbara Martinelli (Us San Vittore Olona 1906), 59.83 nella categoria SF45, invece Anna Micheletti (Romatletica) ha colto il nuovo limite SF60, come la compagna di club Loredana Turreni sui 300 ostacoli SF55. Senza dimenticare la marciatrice Rita Del Pinto (Liberatletica Roma/SF65), e nei concorsi Maria Luigia Belletti (Atl. Sandro Calvesi), alto e lungo SF80; Maria Grazia Rafti (Liberatletica Roma), triplo SF60; Maria Luisa Finazzi (Atl. Sandro Calvesi), peso SF70; Marirosa Auteri (Vittorio Alfieri Asti), giavellotto SF60; Marzia Zanoboni (Liberatletica Roma), martello SF50; Maria Luisa Mazzotta (Running Club Lecce), martello con maniglia corta SF75; Brunella Del Giudice (Nuova Atletica dal Friuli), giavellotto SF70, mentre Anna Flaibani (Nuova Atletica dal Friuli) ha stabilito il record europeo del martello W85 con 21,06 durante la rassegna tricolore invernale di Ancona. 

Non mancheranno tanti atleti che si sono resi protagonisti a livello internazionale nei Mondiali indoor dello scorso marzo a Budapest, dove l’Italia ha raccolto complessivamente 100 piazzamenti sul podio (di cui 33 sul gradino più alto): come il 98enne marchigiano Giuseppe Ottaviani (Gs Atl. Effebi Fossombrone), che si è messo al collo ben dieci medaglie d’oro. A Modena è iscritto in tre gare: 100, lungo e triplo SM95. Da seguire l’intramontabile Emma Mazzenga (Atl. Città di Padova), vincitrice di tre titoli nella capitale ungherese (con record iridato sui 400 W80) e attesa qui anche nei 200, oltre alla mezzofondista Paola Tiselli (Tirreno Atl. Civitavecchia/SF40), due ori agli ultimi Mondiali indoor e tre in quelli all’aperto.

L’Emilia-Romagna accoglie la manifestazione nazionale master su pista per la quindicesima volta, ma sarà la prima a Modena nell’anno che vede il club organizzatore La Fratellanza 1874 tagliare il traguardo del 140° anniversario. Appuntamento al campo comunale, un impianto che nel 2012 ha visto lo svolgimento della Finale Oro dei Societari assoluti. Per l’occasione la gara dei 400 metri sarà dedicata al ricordo di uno degli atleti master più rappresentativi della società modenese, Francesco Bastiglia, scomparso un anno fa. La rassegna tricolore è anche un importante momento in vista dell’evento internazionale di questa stagione, quello con gli Europei master a Smirne (Turchia) dal 22 al 31 agosto, mentre la finale del Campionato italiano di società master su pista si disputerà il 20-21 settembre a Jesolo, in provincia di Venezia.

(fonte: Luca Cassai/Fidal.it)

 

Per esigenze redazionali il quadro completo di tutti i campioni d’Italia Master 2014 verrà pubblicato nella giornata di martedì 8 luglio.

Comitato Regionale Lombardia - Federazione Italiana di Atletica Leggera
IBAN:
IT24U0100501601000000140051
Tel.: +39.02.744786 - Fax: +39.02.716706 - P.IVA: 01384571004 e C.F.: 05289680588
via Giovanni Battista Piranesi, 46 - 20137 Milano