TAC Vigevano, 4 Tappa: Don e Temporin Piazzano gli Acuti tra 200 e 400 Metri

Pubblicato: Domenica, 02 Agosto 2020

Venerdì 31 luglio, allo Stadio Dante Merlo di Vigevano (PV), si è svolto il quarto e ultimo appuntamento con i Test di Allenamento Certificati organizzati dall'Atletica Vigevano e dal Comitato Provinciale FIDAL Pavia. Numero di presenze decisamente più alto rispetto ai precedenti appuntamenti, segno che, dopo il lockdown dovuto all'emergenza Covid-19, la "fame" di gare degli atleti è tanta: atleti della provincia di Pavia, ma anche dal resto della Lombardia e da fuori regione, che hanno impreziosito una manifestazione con risultati molto interessanti, nonostante il caldo torrido e l'afa di una giornata altamente soleggiata.

Nel quarto TAC Vigevano spiccavano fin dalla vigilia le gare dei 200 metri maschili e dei 400 metri femminili: sul mezzo giro di pista il quattrocentista della Cento Torri Pavia Menin Hubert Don non ha tradito le attese e si è aggiudicato la prova tagliando il traguardo quasi "in rilascio" con il crono di 21.92 (+0.1). In altra serie troviamo poi l'allievo vicecampione italiano Cadetti 2019 degli 80 metri, con la maglia della Riccardi Milano 1946, Mattia Arnaboldi, al debutto con un interessante 22.64; terzo dalla prima serie lo junior della Pro Sesto Giovanni Rolfi con 22.80. Anche il "giro della morte" donne non ha tradito le attese con il match inedito in casa Bracco tra la sprinter Sveva Temporin e la mezzofondista Breanna Selley, entrambe pavesi: netta la vittoria con il nuovo PB per Temporin, che con 57.34 stacca l'inglesina compagna di club che scende comunque sotto il minuto (59.76). Nei 200 femminili successo al fotofinish per l’allieva di casa e tricolore Cadette 2019 con la 4x100 Anna Marta Carnero (Atl. Vigevano): 26.10 (+0.1) il crono finale esattamente come la junior della Bracco Alice Facchi; al terzo posto la pavese della Bracco Cecilia Raffaldi con 26.54.

Ancora ostacoli ad aprire la manifestazione con i 110 metri con barriere che hanno visto correre in solitaria lo junior della Cento Torri Pietro Sfenopo, di ritorno in gara fra le barriere da 1 metro dopo molto tempo: per lui un discreto tempo finale di 16.04 con vento -1.7. Spazio poi alle 4x100: in campo Assoluto femminile, la formazione delle Allieve di casa in maglia Atletica Vigevano composto da Gavuglio-Palmeri-Consonni-Carnero ha fatto suo il successo conquistando anche il minimo per i Campionati Italiani di categoria con il tempo di 50.08. Successo casalingo anche fra le Cadette grazie al quartetto Canova-Pirolini-Visconti-Oddo (100 Torri & Vigevano Young) in 52.02. Negli 800 metri successo, tra le donne, per la pavese della Bracco Irene Ghezzi, con il tempo di 2:27.72 mentre è quarta l'altra pavese dell'Atletica Vigevano Maddalena Costa con 2:35.50. In campo maschile, sempre sul doppio giro di pista, vittoria in 1:59.76 per Ibrahim Jammeh del CUS Pro Patria Milano, davanti agli atleti di casa in maglia Cento Torri Riccardo Cossu (al PB con 2:00.02) e Luca Ferro (2:00.76). Anche sui 400 uomini lo junior Michele Clerici (Cento Torri Pavia), campione regionale Allievi lo scorso anno, non ha tradito le attese e, con 50.60, si è imposto sul duo targato Pro Patria ARC Busto Arsizio Riccardo Serra (52.06) e Tommaso Tarantino (52.80). Nel salto in lungo Assoluto femminile Micol Parachini torna dopo circa due anni oltre il muro dei 5 metri e si aggiudica la prova eguagliando il personale di 5.13 (-0.9), davanti alla coppia di atlete ducali Matilde Palmeri e Silvia Rosin. Nel lungo maschile lo junior Efrem Vietti (Cento Torri Pavia) atterra a 6.40 (0.0)  davanti a Pietro Sfenopo con 6.01 (-0.4).

Nelle gare giovanili ennesimo interessante duello fra due delle Cadette attualmente più attive e interessanti in campo nazionale, questa volta alle prese con gli 80 ostacoli: la lombarda Melek Pirolini (100 Torri & Vigevano Young) e la piemontese Annalisa Pastore. Dopo i precedenti confronti dell'ultimo mese a Donnas e a Alessandria nel lungo, nei 300 ostacoli, negli 80 e nei 300, fra le barriere da 76 cm, l’ha spuntata Pirolini in 12.62 contro il 12.64 di Pastore (vento -1.4). La biellese si è confermata poi ottima multiplista alla pedana del lungo, vincendo la gara con 5.32 (-0.3) davanti a Martina Ravasio (Atl. Cassago) con 4.99 (0.0). In campo maschile Stefano Monticelli (Estrada) atterra invece a 5.65 (0.0) mentre Pirolini ha vinto i 300 piani con 43.32 sulla compagna di club Lavinia Oddo (43.82). Negli 80 metri Cadette Giorgia Maglia (Atl. Rovellasca) si è aggiudicata la prova correndo in 10.94 (-0.9) mentre sulla stessa distanza, per la categoria Cadetti, il successo è andato a Stefano Nebuloni (Atl. Rovellasca) con 9.98 (-0.5). Nei 300 metri maschili netto successo per il portacolori della SAO Cornaredo Emanuele Montani con 38.46. Minimo per gli Italiani Cadetti nei 2000 metri per Lorenzo Pellicciardi (Raschiani Triathlon Pavese) che, partito forte fin dai primi metri, ha chiuso la propria cavalcata vittoriosa in 5:59.30: alle sue spalle buona prestazione anche per Andrea Gaulli (Atl. Parma Sprint, 6:04.68). Giada Manto (Atl. Iriense Voghera) con il tempo di 7:37.98 si è presa i 2000 metri Cadette.

Paolo Destro/CP FIDAL Pavia

FOTO di Luca Sfenopo: in home Menin Hubert Don, a sinistra l'arrivo vittorioso di Sveva Temporin.

Comitato Regionale Lombardia - Federazione Italiana di Atletica Leggera
IBAN:
IT24U01005001601000000140051
Tel.: +39.02.744786 - Fax: +39.02.716706 - P.IVA: 01384571004 e C.F.: 05289680588
via Giovanni Battista Piranesi, 46 - 20137 Milano