San Silvestro di Corsa: Fontana 4° a Roma, Bene Nikolli, Reina, Oggioni nella BOclassic

Pubblicato: Martedì, 31 Dicembre 2019

Nella BOclassic Alto Adige, tradizionale corsa di San Silvestro a Bolzano, vince un azzurro dopo 31 anni: è Eyob Faniel, che conquista il successo sui 10 chilometri, davanti ad alcuni big del panorama internazionale, con una gara autoritaria e condotta sempre nelle prime posizioni. Il portacolori delle Fiamme Oro chiude in 28:21 per battere l’etiope Telahun Haile Bekele, capolista mondiale dell’anno sui 5000 metri. Il migliore portacolori delle società lombarde è David Nikolli (Cento Torri Pavia), 12esimo in 30:03.

Spettacolare anche la gara femminile di 5 chilometri, con tre africane a giocarsi il primo posto su ritmi elevati. Festeggia il successo un’atleta del Kenya: Margaret Chelimo Kipkemboi, argento iridato dei 5000 metri, eguaglia il record della corsa - stabilito nel 2017 da Agnes Tirop - in 15:30 davanti all’etiope Netsanet Gudeta (15:31), vincitrice uscente, e all’altra keniana Gloriah Kite (15:32). Brillante prova della 19enne Nadia Battocletti, sesta e migliore delle europee in 16:11. Nella top ten in piazza Walther anche Martina Merlo (Aeronautica), decima con 16:39 sulle maratonete Giovanna Epis (Carabinieri, 16:40) e Sara Dossena (Laguna Running, 16:41), quindi la rientrante Giulia Viola (Fiamme Gialle, 16:55), Nicole Reina (Cus Pro Patria Milano, 14esima in 16:59: FOTO d'archivio in home) e Silvia Oggioni (Pro Sesto Atletica, 15esima in 17:03). Nelle prove giovanili bel terzo posto di Hajar Assamidi (Atl. Brescia 1950 Ispa Group) tra le Cadette; tra gli Allievi sesto Geremia Taino (Cremona Sportiva Atl. Arvedi).

ROMA - All’Atleticom We Run Rome, a Roma, migliaia di podisti al via e il secondo posto sui 10 chilometri maschili per Daniele Meucci. L’azzurro, dopo il successo della scorsa stagione, stavolta chiude in 29:44 con quasi un minuto di ritardo sul giovane etiope Milkesa Mengesha, oro mondiale under 20 di cross, protagonista di un assolo vincente in 28:50. Per l’ingegnere pisano dell’Esercito c’è comunque il ritorno sul podio, confermandosi il migliore degli italiani in questa manifestazione davanti a Yassine El Fathaoui (Circolo Minerva Parma), terzo con 29:49. Poi finisce quarto il lombardo Michele Fontana (Aeronautica, 29:57: FOTO d'archivio a sinistra), azzurro ai recenti Europei di campestre, che precede il grossetano Stefano La Rosa (Carabinieri, 30:10) e Giovanni Grano (Nuova Atl. Isernia, 30:14). Al femminile netta affermazione della turca Yasemin Can. La quattro volte campionessa europea di cross prevale con 32:17 ma si comporta bene l’ucraina Sofiia Yaremchuk (Acsi Italia Atletica), seconda in 32:35. Podio italiano anche al femminile per merito di Federica Sugamiele: è terza al traguardo la 23enne siciliana della Caivano Runners con il tempo di 34:08 e undici secondi di vantaggio nei confronti della piemontese Valeria Roffino (Fiamme Azzurre, 34:19). Per il quinto posto, la tricolore assoluta sulla distanza Fatna Maraoui (Esercito, 34:34) ha la meglio su Maria Chiara Cascavilla (La Fratellanza 1874 Modena, 34:37): in top ten entra pure la 21enne milanese Micol Majori (Pro Sesto), azzurra all’ultimo EuroCross e brava nona a Roma in 35:56.  La corsa ha attraversato i luoghi più ricchi di storia e di fascino della capitale, dalle Terme di Caracalla al Circo Massimo, piazza Venezia, via dal Corso, piazza di Spagna, piazza del Popolo, il Pincio, Villa Borghese, via Veneto, via dei Fori Imperiali, il Colosseo, arrivando ancora una volta alle Terme di Caracalla, con circa 10.000 runner tra la 10 km agonistica e le due non competitive su 5 e 10 chilometri.

(fonte: Luca Cassai/Fidal.it)

Comitato Regionale Lombardia - Federazione Italiana di Atletica Leggera
tel. +39.02.744786 - fax +39.02.716706 - P.IVA 01384571004 e C.F. 05289680588
via Giovanni Battista Piranesi, 46 - 20137 Milano