Regionali J/P: Duello Ndiaye-Casarico sui 200, sugli Scudi Falcone, Olivieri e Virginia Troiani

Pubblicato: Domenica, 08 Settembre 2019

Si è conclusa oggi la due giorni dedicata ai Campionati Regionali Individuali Juniores e Promesse, con il secondo pomeriggio di gare al Centro Sportivo Comunale di Mariano Comense. Il primo freddo di questo precoce colpo d’autunno ha costretto gli atleti a misurarsi, oltre che con gli avversari, anche con le basse temperature e la pioggia, che a tratti e perlopiù nella seconda parte di giornata è caduta ad intermittenza sulla manifestazione. Non sono arrivati risultati da fuochi d’artificio, ma una serie di ottime prestazioni, visto anche il periodo della stagione, che fanno ben sperare, anche e soprattutto per quanto riguarda alcuni atleti interessanti a livello nazionale. La manifestazione è stata gestita ed organizzata dall’ormai rodata Atletica Mariano Comense, spesso impegnata nell’ospitare appuntamenti del genere.

VELOCITA’ – Una delle sfide più avvincenti del pomeriggio marianese è stata sicuramente quella sui 200m maschili, consumatasi fino all’ultimo metro tra Mame Moussa Ndiaye (ABC Progetto Azzurri) e Mattia Casarico (GS Bernatese); è il primo a prendersi l’oro Promesse, con un buon 21.82, davanti all’azzurro dei 400, che si accontenta dell’argento. Tra gli U20 si prende il titolo Francesco Rossi (Geas Atletica) al quale basta un 22.20 per bissare il successo sui 400 di ieri. Tra le donne a dominare è Linda Olivieri (Fiamme Oro Padova), che sigla 24.58 (-0.6); ottima anche la prova di Virginia Troiani (CUS Pro Patria Milano), che dopo il PB dei 400 nella prima giornata, dalla serie 5 è capace di correre 24.65 (-0.2) in solitudine. Il titolo U23 se lo prende la terza assoluta Daniela Tassani (Bracco Atletica), capace di 25.34 (-0.5); tra le Juniores a trionfare sarà la compagna di colori Beatrice Invernizzi, 26.68 (-0.5) quest’oggi. La staffetta 4x400 uomini ha visto trionfare in solitaria il quartetto della Pro Patria ARC Busto Arsizio, che ha fermato il cronometro a 3:30.30 grazie a Serra, Carminati, Bolognini e Rucaj.

MEZZOFONDO – Grazie ad un ottimo spunto finale è Vittorio Braccia (Pro Sesto Atletica) ad aggiudicarsi gli 800 maschili in 1:52.43, davanti a Gabriele Aquaro (Team A Lombardia, 1:53.44), che aveva condotto per 750 metri la prova. Al terzo posto si colloca il primo junior classificato, Marco Aondio (Atl. Lecco Colombo Costruzioni, 1:54.84), che precede di una manciata di centesimi il vincitore della serie 2 Giorgio Braccia (PBM Bovisio Masciago, secondo U20 con 1:55.30). Dai 5000 arriva un’altra vittoria per il viola della PBM. È Luca Alfieri a trionfare sotto la pioggia, con un 14:58.85 che lo rilancia verso i livelli che gli competono, dopo qualche problema fisico di troppo: lo junior classe 2000 si sbarazza della concorrenza quasi subito e infligge quasi 30”agli avversari: i Free Zone Francesco Alliegro (15:25.92) e Simone Gobbi (15:37.93) si prendono rispettivamente il titolo Promesse e l’argento Juniores. Negli 800 femminili è Silvia Meletto (Atl. Brescia 1950) a dominare la gara, grazie ad una progressione da manuale che la porta sul traguardo in 2:11.79: titolo Promesse per lei davanti alle due seniores Debora Oberle (GS Bernatese, 2:12.84) e Ilaria Luzzana (G.A.Vertovese, 2:14.44); è quarta l’atleta di casa Chiara Fumagalli (Atl. Mariano Comense, 2:16.71), che si mette al collo l’argento Promesse davanti alla campionessa U20 Alice Narciso (Pro Sesto Atletica, 2:19.00). Sui 5000, con al via solo quattro juniores e nessuna promessa, è vittoria in solitaria per Nicole Acerboni (Atl. Lecco Colombo Costruzioni), che chiude in 18:43.99.Mariano0809191108

OSTACOLI – La gara dei 400 ostacoli femminili, che come di consueto ha aperto il programma della seconda giornata, ha salutato le vittorie di Giulia Lombardi (CUS Pro Patria Milano, 1:03.44) tra le Promesse e di Angelica Curatolo (Atl. Riccardi Milano 1946, 1:09.40) tra le Juniores. Privo di stimoli nelle corsie attorno a sé, Federico Cesati (Pro Sesto Atletica) ha portato a casa in tranquillità il titolo U23 maschile con un 54.28 lontano dai suoi standard. Alle sue spalle, l’argento va al collo del compagno di colori Mattia Marzocchi (58.53).

SALTI – Nell’alto maschile il campione Promesse è Alessandro Berengan (CUS Insubria), che si arrampica fino a 1.94; tra gli Juniores sono due gli atleti a 1.91, ma a prendersi l’oro è Mory Diop (Atl. Lecco Colombo Costruzioni) capace della misura alla prima prova; bravo anche Luca Cordani (Pro Sesto), argento U20. Nel lungo Juniores sono solo tre i centimetri che separano il campione italiano in carica Dario Dester (Cremona Sportiva Atl. Arvedi, 6.87/+0.4) dall’oro, che va al collo di un solido Giacobbe Tres (CUS Pro Patria Milano, 6.90/+0.1). Il titolo U23 è di Simone Di Nunno (Atl. Riccardi Milano 1946, 5.62/+0.4)  Dal salto con l’asta donne arriva l’ottima misura di Bianca Falcone (CUS Pro Patria Milano): l’atleta classe 1995 (Senior), sale fino a 4.10 e si mette alle spalle Giorgia Vian (N. Atl. Fanfulla Lodigiana, 3.90); il titolo Juniores va a Benedetta Cosulich (Cremona Sportiva Atl. Arvedi, 2.80). Nel lungo è un’under 20 a precedere tutte in una gara che non presenta un altissimo livello tecnico, complice il meteo: Alessia Boroni (U. Atl. Valtrompia) vince il titolo con 5.38 (+0.9); seconda assoluta è Alessandra Prina (Bracco Atletica, 5.31/+0.3), mentre ad aggiudicarsi la maglia U23 è Sofia Ronchetti (CUS Pro Patria Milano), che saltando a 5.21 (+0.8) bissa il successo sui 100 ostacoli di ieri.

LANCI – Non ha rivali nel martello U20 l’azzurrino padrone di casa Davide Pirolo (Atl. Mariano Comense) che nonostante un lancio discreto per i suoi standard vince il titolo con 59.35. Tra gli U23 si prende la vittoria Nicolas Brighenti (Cremona Sportiva Atl. Arvedi, 58.74), davanti al coetaneo del G.A. Vertovese Gregory Falconi (53.90). Buon agonismo anche nel peso, vinto da Gabriele Castagna (Atl. Rovellasca), tra gli juniores; il comasco lancia a 14.97, mettendosi dietro Ivano Saporiti (Pro Patria ARC Busto Arsizio, 14.51); tra gli U23 vince il titolo Samuele Riva (Pro Sesto Atletica), grazie alla misura di 11.89. Nel disco femminile i riflettori sono sulla buona prova di Natalina Capoferri (Atl. Brescia 1950), che scaglia l’attrezzo a 48.34. Per i titoli di categoria la spuntano Alessia Tinelli (US Sangiorgese, 38.41) tra le U20 e Laura Torriani (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter, 35.45) tra le promesse. Nel giavellotto è sempre una U20 a prevalere: si tratta di Margherita Regonaschi (Virtus Castenedolo, 40.02), che vince la gara davanti alla campionessa U23 Gaia Ticozzi (Pro Sesto Atletica, 37.28).

Matteo Porro

FOTO di Alessandro Sesti: in home la premiazione dei 200 metri maschili Promesse; qui sopra Gabriele Aquaro. Sulla pagina Facebook FIDAL Lombardia è disponibile il FOTOSERVIZIO completo.

FOTO in alto a sinistra tratta da Facebook: Bianca Falcone. 

 

CAMPIONATI REGIONALI INDIVIDUALI E DI STAFFETTE JUNIORES E PROMESSE: TUTTI I PODI DELLA SECONDA GIORNATA (Mariano Comense/CO, 8 settembre 2019)

JUNIORES M –200: 1. Francesco Domenico Rossi (Geas Atletica) 22.20 (+0.6),  2. Samuele Caglio (Atl. Rovellasca) 22.89 (+0.5), 3. Pietro Augusto Drovanti (Cento Torri Pavia) 23.02 (+0.5).   800: 1. Marco Aondio (Atl. Lecco Colombo Costruzioni) 1:54.84, 2.Giorgio Braccia (PBM Bovisio Masciago) 1.55.30, 3.Andrea Mason (CUS Insubria) 1:57.01.   5000: 1. Luca Alfieri (PBM Bovisio Masciago) 14:58.85, 2. Simone Gobbi (Free Zone) 15:37.93, 3. Marco Amadori (Pro Sesto Atletica) 15:57.91.   Lungo:  1. Giacobbe Tres (CUS Pro Patria Milano) 6.90 (+0.1), 2. Dario Dester (Cremona Sportiva Atl. Arvedi) 6.87 (+0.4), 3. Christian Iacovone (Atl. Lecco Colombo Costruzioni) 6.72 (+0.1).   Alto: 1. Mory Diop (Atl. Lecco Colombo Costruzioni) 1.91, 2. Luca Cordani (Pro Sesto Atletica) 1.91, Luca Parsani(Atl. Saletti) 1.85.   Peso: 1. Gabriele Castagna (Atl. Rovellasca) 14.97, 2. Ivano Saporiti (Pro Patria ARC Busto Arsizio) 14.51, 3. Giacomo Licini (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter) 13.10.   Martello: 1. Davide Pirolo (Atl. Mariano Comense) 59.35, 2. Aye Elyse Boni (Pro Patria ARC Busto Arsizio) 51.24, 3. Andrea Gabriel Fava (CUS Pro Patria Milano) 49.32.   4x400: Nuova Atletica Fanfulla Lodigiana (Bertoldo/Forner/Carlini/Siena) 3:52.67.

JUNIORES F – 200: 1. Beatrice Invernizzi (Bracco Atletica) 26.68 (-0.5), 2. Fatoumata Kabo (Atl. Carpenedolo) 26.80 (-0.6), 3. Awa Zampou (Atl. Saletti) 27.18 (-0.1).   800: 1. Alice Narciso (Pro Sesto Atletica) 2:19.00, 2. Alice Ferrari (Pro Sesto Atletica) 2:27.76, 3. Miriam Zoroddu (MotusAtl. Castegnato) 2:33.39.   5000: 1. Nicole Acerboni (Atl. Lecco Colombo Costruzioni) 18:43.99, 2. Martina Maria Cimnaghi (US Sangiorgese) 19:03.48, 3. Giulia Collico (Atl. Mariano Comense) 19:23.08.   400hs: 1. Angelica Curatolo (Atl. Riccardi Milano) 1:09.40, 2. Beatrice Porcu (Atl. Lecco Colombo Costruzioni) 1:09.45.   Lungo: 1. Alessia Boroni (U. Atl. Valtrompia) 5.38 (+0.9), 2. Chiara Casiraghi (Forti e Liberi Monza) 5.03 (+0.2), 3. Cecilia Raho (Forti e Liberi Monza) 4.91 (+0.4).   Asta: 1. Benedetta Cosulich (Cremona Sportiva Atl. Arvedi) 2.80, 2. Giorgia Speziali (Pol. Olonia) 2.70.   Disco: 1. Alessia Tinelli (US Sangiorgese) 38.41, 2. Clelia D’Agostini (Bracco Atletica) 37.38, 3. Marta Radaelli (Team A Lombardia) 36.88.   Giavellotto: 1. Margherita Regonaschi (Virtus Castenedolo) 40.02, 2. Giulia Cascio (Atl. Lecco Colombo Costruzioni) 35.49, 3. Matilde Caimmi (Bracco Atletica) 30.90.

PROMESSE M – 200: 1. Mame Moussa Ndiaye (ABC Progetto Azzurri) 21.82 (+0.6), 2. Mattia Casarico (GS Bernatese) 21.84 (+0.6), 3. Edoardo Fedeli (Cento Torri Pavia) 22.42 (+0.5).   800: 1. Vittorio Braccia (Pro Sesto Atletica) 1:52.43, 2. Gabriele Aquaro (Team A Lombardia) 1:53.44, 3. Stefano Carcano (Pro Sesto Atletica) 1:55.58.   5000: 1. Francesco Alliegro (Free Zone) 15:25.92, 2. Marco Manini (CS San Rocchino) 16:28.93, 3. Andrea Marzio (N. Atl. Varese) 16:30.95.   400hs: 1. Federico Cesati (Pro Sesto Atletica) 54.28, 2. Mattia Marzocchi (Pro Sesto Atletica) 58.53, 3. Alberto Carlos Suescun (Atl. Irense Voghera) 59.42.   Lungo: 1. Simone Di Nunno (Atl. Riccardi Milano) 5.62 (+0.4).   Alto: 1. Alessandro Berengan (CUS Insubria) 1.94.   Peso: 1. Samuele Riva (CUS Pro Patria Milano) 11.89, 2. Marco Pavoni (Atl. Chiari Libertas) 11.54, 3. Davide Visconti (Atl. Rovellasca) 9.64.   Martello: 1. Nicolas Brighenti (Cremona Sportiva Atl. Arvedi) 58.74, 2. Gregory Falconi (GA Vertovese) 53.90, 3. Andrea Fassina (Team A Lombardia) 43.37.   4x400: 1. Pro Patria ARC Busto Arsizio (Serra/Carminati/Bolognini/Rucaj) 3:30.30

PROMESSE F – 200: 1. Daniela Tassani (Bracco Atletica) 25.34 (-0.5), 2. Francesca Aquilino (Bracco Atletica) 25.47 (-0.6), 3. Francesca Virzì (Atl. Rovellasca) 27.68 (0.0).   800: 1. Silvia Meletto (Atl. Brescia 1950) 2:11.79, 2. Chiara Fumagalli (Atl. Mariano Comense) 2:16.71, 3. Alice Cortesi (GA Vertovese) 2:23.09.   400hs: 1. Giulia Lombardi (CUS Pro Patria Milano) 1:03.44, 2. Giulia Cristina Rota (Atl. Riccardi Milano) 1:04.02.   Lungo: 1. Sofia Ronchetti (CUS Pro Patria Milano) 5.21 (+0.8), 2. Federica Maggi (Atl. Lecco Colombo Costruzioni) 5.12 (+0.6), 3. Virginia Passerini (N. Atl. Fanfulla Lodigiana) 4.92 (+1.1).   Disco: 1. Laura Torriani (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter) 35.45, 2. Marica Sironi (Atl. Lecco Colombo Costruzioni) 32.22, 3. Beatrice Barucci (Atl Meneghina) 20.35.   Giavellotto: 1. Gaia Ticozzi (Pro Sesto Atletica) 37.28, 2. Delia Fravezzi (Atl. Brescia 1950) 36.92, 3. Laura Gatti (Atl. Saletti) 36.70.