Pista in Regione, a Rovellasca Gran 100 Maschile: Tanzilli Vince su Cattaneo (10.43 a 10.48)

Pubblicato: Giovedì, 18 Luglio 2019

Sono i 100 metri maschili il piatto forte della 3ª Notturna di Rovellasca in corso di svolgimento stasera giovedì 18 luglio con l’organizzazione dell’Atletica Rovellasca. Simone Tanzilli (Atl. Riccardi Milano 1946, FOTO a sinistra) vince in 10.43 (+0.8): per il duecentista semifinalista all’Universiade di Napoli  è il nuovo primato personale con un progresso di 11/100 rispetto al precedente 10.54. Tanzilli precede il compagno di club civile Federico Cattaneo (CS Aeronautica), autore di 10.48 sulla pista che l’ha visto crescere: più staccato chiude al terzo posto in 10.93 Riccardo Fontana (NA Fanfulla), fratello maggiore della neoprimatista italiana della specialità Vittoria. Nella seconda serie (+0.7) vince Davide Rossi (GS Bernatese), già campione italiano Allievi, in 10.96 davanti al rientrante junior Ruskin Molinari (Atl. Riccardi Milano 1946) a 10.99. Nei 200 vince Alexander Aceti (Vis Nova Giussano) in 22.13 (+0.6) su Simone Tarchini (Atl. Lecco Colombo Costruzioni, 22.27) e Davide Marelli (GS Bernatese, 22.34).

Nello sprint femminile domina sui 100 la campionessa regionale Assoluta Gaia Pedreschi (Atl. Brescia 1950 Ispa Group) in 12.12: battute le velociste della Nuova Atletica Varese Laura Giroldi (12.47) e Sara Martignoni, a un centesimo dal PB con 12.63; in altra serie l’allieva Giorgia Marcomin (OSA Saronno) ottiene 12.57 ventoso (+2.3). Gaia Pedreschi vince poi pure i 200 in un probante 24.36 (+0.5) per piegare la capitana della Bracco Marta Maffioletti, autrice di 24.64: nella prima serie arrivano pure il 25.08 della quattrocentista Francesca Aquilino (Bracco), il 25.50 di Laura Giroldi e il 25.96 della figlia d’arte Alessia Baldini (Corradini Exclesior); nella seconda serie (+0.4) 25.75 della junior Andreanna Finco (Atl. Lonato) e 25.90 di Alessandra Macchi (NA Varese).

Il capitolo 800 metri viene aperto dalle donne: Deborah Oberle (GS Bernatese) vince la prima serie in 2:14.76 ma è interessante anche la seconda piazza dell’allieva Clarissa Boleso (Atl. Lecco Colombo Costruzioni), specialista dei 400 che debutta sulla doppia distanza in 2:15.46 precedendo Debora Varrone (Bracco, 2:15.84) e la rientrante Ilaria Luzzana (GA Vertovese, 2:16.31). Bella gara anche in chiave maschile con Tommaso Arrighi (CUS Insubria) che supera al fotofinish lo junior Marco Aondio (Atl. Lecco Colombo Costruzioni) 1:54.80 a 1:54.84; seguono a ridotta distanza Giovanni Cotti (Sport Project VCO, 1:55.10) e Marco Bolognini (Pro Patria ARC Busto Arsizio, 1:55.12) mentre il bronzo tricolore Allievi del cross Moad Razgani (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter) vince la seconda serie in 1:55.72.  Duello tutto under 20 nei 5000 metri femminili: successo per Alessia Ippolito (Atl. Lecco Colombo Costruzioni) in 18:51.54 su Martina Cimnaghi (US Sangiorgese, 18:55.77).

Federica Maggi (Atl. Lecco Colombo Costruzioni) conquista sulla pedana di casa il triplo migliorando due volte il personale: 11.90 (+0.3) al primo salto e 11.98 (+0.2) al sesto per vincere la gara su Miriam Zanovello (CUS Torino) con 11.92 (+0.1).Nel giavellotto donne l’allieva Anna Bassini (Pol. Colverde) si migliora di oltre quattro metri: 37.98. Primato stagionale nell’alto per Alessandro Berengan (CUS Insubria): 1.90. Il disco uomini va a Stefano Culatina (Forti e Liberi Monza) a un centimetro dai 40 metri (39.99).

Cesare Rizzi