Regionali Assoluti, 1° Giorno: Rigali Sfreccia in Batteria nei 100 (10.43), in Finale Vince Manini

Pubblicato: Sabato, 13 Luglio 2019

Venti titoli oggi in palio al campo Putti di Bergamo: i Campionati Regionali Assoluti individuali e di staffette su pista scattano all’insegna di un gran crono in batteria di Roberto Rigali (Bergamo Stars).

VELOCITÀ, OSTACOLI E STAFFETTERoberto Rigali (FOTO in basso a sinistra con Charlie Guerini) difende i colori della Bergamo Stars Atletica padrona di casa (la rassegna regionale coincide anche con il classico Trofeo dell'Anguria) e piazza subito la zampata in batteria: con 10.43 (+0.5) l’azzurro ai Giochi Europei stampa in batteria il primato stagionale (sesto crono della carriera). Nella stessa eliminatoria conferma da 10.77 per lo junior Federico Manini (Cento Torri Pavia) e 10.83 per Nzelibesse Donaldson Kouassi (Pro Patria ARC Busto Arsizio). Nella finale Rigali non parte e si corre con forte vento contrario (-2.4): Manini stampa un comunque probante 10.88 e Riccardo Fontana (NA Fanfulla), fratello maggiore dell’azzurrina Vittoria, sorprende tutti per l’argento in 10.99, un centesimo meglio di Kouassi (11.00). Lo sprint puro femminile vede svettare in batteria la favorita Gaia Pedreschi (Atl. Brescia 1950 Ispa Group): con 12.01 (+0.9) la tricolore Promesse della 4x100 supera le allieve Chiara Maria Guarrera (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter, 12.27) e Alessia Gatti (Atl. Lecco Colombo Costruzioni, 12.30) e l’under 23 Sofia Borgosano (CUS Pro Patria Milano, 12.33) sulla strada per la finale. Con vento -1.2 Pedreschi conquista poi il titolo in 12.21: argento per Gatti a 12.45 mentre Borgosano supera Guarrera per il bronzo 12.54 a 12.55.

Federica Putti è sempre regina dei 400 metri: assente Giancarla Trevisan la portacolori dell’Atletica Bergamo 1959 Oriocenter si prende il terzo titolo nelle ultime quattro rassegne lombarde Assolute (tra indoor e outdoor) in 55.40; per l’argento la junior Camilla Viganò (Pro Sesto) precede di 8/100 Ilaria Burattin (CUS Pro Patria Milano) 55.81 a 55.89, mentre sopra i 56 secondi terminano Silvia Meletto (Atl. Brescia 1950 Ispa Group, 56.22) e la vincitrice della seconda serie Fatimata Bara (Bracco, 56.49).  Il “giro della morte” maschile come da pronostico è equilibrato e regala in vetta una bella storia: con un progresso di quasi un secondo in nemmeno un mese (dal 48.95 del 19 giugno al 48.05 di oggi) il miglior tempo è di Bakary Dandio, ragazzo senegalese del CUS Pro Patria Milano adottato da una famiglia di Melegnano (MI) e vittima di messaggi razzisti scritti sul muro di casa lo scorso febbraio. Dandio non ha ancora cittadinanza italiana e non ha lo status di equiparato (è al primo anno di tesseramento FIDAL). Il campione in carica Menin Hubert Don (Cento Torri Pavia), al traguardo in 48.50, si conferma così sul trono di Lombardia e precede di soli 6/100 l’under 23 Matteo Fusari (Bergamo Stars) a 48.56 e di 32/100 Davide Marelli (GS Bernatese) a 48.92: il bronzo del Campionato Regionale Assoluto va però a Fabio Olivieri (CUS Pro Patria Milano) con 48.82, miglior crono della seconda serie.

Nei 100 ostacoli donne Sveva Gerevini (Cremona Arvedi) fa segnare il miglior crono in batteria con 14.28 (+0.1) precedendo la junior Erica Maccherone (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter), che si migliora di 8/100 scendendo a 14.33: nella finale però la cremonese si ritira e Maccherone ha così via libera per trionfare in 14.45 (-1.8) davanti alle sorelle dell’Atletica I Gonzaga 2011 Marta e Rossella Comini, rispettivamente argento in 15.07 e bronzo in 15.17 (un centesimo meglio dell’allieva dell’OSA Saronno Giorgia Marcomin, quarta in 15.18). Tra le barriere alte maschili è Federico Piazzalunga (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter) a ottenere il miglior tempo nelle eliminatorie con 14.81 (-0.8), primato personale con la barriera da 106 centimetri: in finale si conferma con 14.85 (-0.4) e si laurea campione lombardo. 

Nelle staffette veloci esordio all'aperto per Massimiliano Ferraro: il campione italiano Assoluti indoor 2017 corre la seconda frazione di un quartetto dell'Atletica Riccardi Milano 1946 che (completato dall'allievo Alessandro Malvezzi, da Alessandro Zanandreis e dal due volte tricolore dei 100 Promesse Wanderson Polanco) vince il titolo in 41.52, 8/100 meglio del CUS Pro Patria Milano. La 4x100 femminile va all'Atletica Bergamo 1959 Oriocenter in 48.28: merito di Ilenia Vaira, Ilaria Mazzoleni, Chiara Maria Guarrera e Violante Valenti

MEZZOFONDO – Si corre su buoni ritmi nel miglio metrico. Simone Marinoni (GA Vertovese) domina l’epilogo della gara maschile con 3:56.34: appena oltre i quattro minuti terminano Pietro Freiburger (Pro Sesto), argento a 4:00.52, e l’under 23 Ademe Cuneo (Cento Torri Pavia), bronzo con il primato stagionale in 4:02.98. È un gran testa a testa tra Gaia Pigolotti (NA Varese) e Debora Varrone (Bracco): prevale Pigolotti in 4:36.75 mentre Varrone è argento in 4:37.38, primato stagionale per entrambe; Giada Mingiano (Atl. Riccardi Milano 1946) sale sul terzo gradino del podio in 4:38.38, personale migliorato di oltre due secondi, precedendo Deborah Oberle (GS Bernatese, 4:40.24). 

Nei 3000 siepi donne doppietta del CUS Pavia: l’oro va a Martina Gambuzza che si migliora di quasi 10 secondi (11:41.93), Francesca Ferri è seconda in 12:14.09. In campo maschile fuga per la vittoria dell’esperto Mattia Sottocornola (Atl. Lecco Colombo Costruzioni), che si impone in 9:14.51, primato stagionale.

SALTIAlessandro Li Veli (Team A Lombardia) conquista il titolo nel lungo uomini: con 7.32 (+0.8) realizza la terza misura della carriera e la seconda della stagione confermandosi di nuovo ad alti livelli dopo la finale mondiale Under 18 centrata a Donetsk 2013. Oltre i sette metri pure Giulio Panara (Pro Sesto) argento con 7.09 (-0.2) e Luca Orsenigo (Daini Carate Brianza) bronzo con 7.01 (+0.4). Il triplo va alla favorita Alessandra Prina (Bracco), che trionfa in 12.34 (-0.2): si conferma in ottima forma Camilla Grandi (Pro Sesto) per l’argento a 11.85 (-2.3) mentre il bronzo è un affare dell’Atletica Brescia 1950 Ispa Group con Imane El Alaoui che batte Katia Zani 11.78 (0.0) a 11.64 (-0.2).Rigali e Guerini Nell’alto, assente la campionessa in carica Teresa Rossi, è Altea Calastri a prendersi la posta superando 1.69: la portacolori del Team A Lombardia precede la junior Bianca Garibaldi Devoto (CUS Pro Patria Milano), oggi a 1.66. La quota di 4.60 è decisiva nell’asta: per il minor numero di errori la maglia va a Giacomo Bernardi (Pro Sesto) sul decatleta Luca Barbini (Atl. Lecco Colombo Costruzioni).

LANCI – Il primo titolo della due giorni va a Simona Previtali: la martellista dell’Atletica Vedano è l’unica a superare i 50 metri, prevalendo in un duello che l’oppone (come da pronostico) alla junior Marta Radaelli (Team A Lombardia). La sfida finisce 50.96 a 49.75. Terza un’altra under 20, Paola Castaldi (CUS Pro Patria Milano), che avvicina il PB con 46.07. Sorpresa nel peso: Silvia Crippa (Atl. Lecco Colombo Costruzioni) si prende il titolo lombardo battendo per 10 centimetri (13.17 a 13.07) il bronzo tricolore Assoluto indoor Danielle Madam (Bracco).  Il giavellotto si decide attraverso un botta e risposta nel finale tra Davide Crosta (CUS Insubria) e Samuel Bonazzi (Atl. Saletti): Bonazzi sigla 56.49 al quinto turno, Crosta risponde con 58.19 all’ultimo assalto e si veste da campione lombardo.  Il disco uomini aveva lo junior Ivano Saporiti (Pro Patria ARC Busto Arsizio) come atleta più accreditato: il bustocco viene fermato da tre nulli ma il titolo lombardo va comunque a un under 20 in grande crescita come Giacomo Licini (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter) con il primato personale a 43.67, a superare il 42.94 appena firmato da Ivano Verbi (CUS Pro Patria Milano).

Cesare Rizzi

CAMPIONATI REGIONALI ASSOLUTI SU PISTA: I PODI DELLA PRIMA GIORNATA

Bergamo, 13 luglio 2019

100 M (-2.4): 1. Federico Manini (Cento Torri Pavia) 10.88 (batt.: 10.77/+0.5), 2. Riccardo Fontana (NA Fanfulla) 10.99 (batt.: 10.95/-0.5), 3. Nzelibesse Donaldson Kouassi (Pro Patria ARC Busto Arsizio) 11.00 (batt.: 10.83/+0.5).

100 F (-1.2): 1. Gaia Pedreschi (Atl. Brescia 1950 Ispa Group) 12.21 (batt.: 12.01/+0.9), 2. Alessia Gatti (Atl. Lecco Colombo Costruzioni) 12.45 (batt.: 12.30/+0.9), 3. Sofia Borgosano (CUS Pro Patria Milano) 12.54 (batt.: 12.33/+0.9).

400 M: 1. Menin Hubert Don (Cento Torri Pavia) 48.50, 2. Matteo Fusari (Bergamo Stars) 48.56, 3. Fabio Olivieri (CUS Pro Patria Milano) 48.82.

400 F: 1. Federica Putti (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter) 55.40, 2. Camilla Viganò (Pro Sesto) 55.81, 3. Ilaria Burattin (CUS Pro Patria Milano) 55.89.

1500 M: 1. Simone Marinoni (GA Vertovese) 3:56.34, 2. Pietro Freiburger (Pro Sesto) 4:00.52,  3. Ademe Cuneo (Cento Torri Pavia) 4:02.98.

1500 F: 1. Gaia Pigolotti (NA Varese) 4:36.75, 2. Debora Varrone (Bracco) 4:37.38, 3. Giada Mingiano (Atl. Riccardi Milano 1946) 4:38.38.

3000 siepi M: 1. Mattia Sottocornola (Atl. Lecco Colombo Costruzioni) 9:14.51, 2. Nabil Rossi (Atl. Valle Brembana) 9:41.12, 3. Stefano Goffi (Polisportiva GB Vighenzi) 9:44.70.

3000 siepi F: 1. Martina Gambuzza (CUS Pavia) 11:41.93, 2. Francesca Ferri (CUS Pavia) 12:14.09, 3. Daniela Mondonico (Team A Lombardia) 12:26:32.

110 ostacoli M (-0.4): 1. Federico Piazzalunga (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter) 14.85 (batt.: 14.81/-0.8), 2. Lorenzo Paganini (Pro Sesto) 15.29 (batt.: 15.11/-0.8), 3. Alessandro Monguzzi (Team A Lombardia) 16.15 

100 ostacoli F (-1.8): 1. Erica Maccherone (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter) 14.45 (batt.: 14.33/+0.1), 2. Marta Comini (Atl. I Gonzaga 2011) 15.07 (batt.: 14.90/+0.1), 3. Rossella Comini (Atl. I Gonzaga 2011) 15.17 (batt.: 14.66/+0.1).

Alto F: 1. Altea Calastri (Team A Lombardia) 1.69, 2. Bianca Garibaldi Devoto (CUS Pro Patria Milano) 1.66, 3. Marta Lambrughi (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter) 1.63.

Asta M: 1. Giacomo Bernardi (Pro Sesto) 4.60, 2. Luca Barbini (Atl. Lecco Colombo Costruzioni) 4.60, 3. Zakaria Zahir (CUS Pro Patria Milano) 4.40.

Lungo M: 1. Alessandro Li Veli (Team A Lombardia) 7.32 (+0.8), 2. Giulio Panara (Pro Sesto) 7.09 (-0.2), 3. Luca Orsenigo (Daini Carate Brianza) 7.01 (+0.4).

Triplo F: 1. Alessandra Prina (Bracco) 12.34 (-0.2), 2. Camilla Grandi (Pro Sesto) 11.85 (-2.3), 3. Imane El Alaoui (Atl. Brescia 1950 Ispa Group) 11.78 (0.0).  

Peso F: 1. Silvia Crippa (Atl. Lecco Colombo Costruzioni) 13.17, 2. Danielle Madam (Bracco) 13.07, 3. Gaia N’Diaye (CUS Pro Patria Milano) 11.71.

Disco M: 1. Giacomo Licini (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter) 43.67, 2. Ivano Verbi (CUS Pro Patria Milano) 42.94, 3. Stefano Culatina (Forti e Liberi Monza) 41.13.

Martello F: 1. Simona Previtali (Atl. Vedano) 50.96, 2. Marta Radaelli (Team A Lombardia) 49.75, 3. Paola Castaldi (CUS Pro Patria Milano) 46.07.

Giavellotto M: 1. Davide Crosta (CUS Insubria) 58.19, 2. Samuel Bonazzi (Atl. Saletti) 56.49, 3. Lorenzo Bruschi (OSA Saronno) 54.95.

4x100 M: 1. Atletica Riccardi Milano 1946 (MALVEZZI Alessandro - FERRARO Massimiliano - ZANANDREIS Alessandro - POLANCO RIJO Hillary Wanderson) 41.52, 2. CUS Pro Patria Milano (DAOU Moctar Agal - PREGNOLATO Alessandro - CERIANI Nicolò - CORIANI Riccardo) 41.60, 3. Atletica Rovellasca (DALL'OZZO Cristian - CAGLIO Samuele - ARRIGHI Davide - DELL'ACQUA Alessandro) 42.79.

4x100 F: 1. Atletica Bergamo 1959 Oriocenter (VAIRA Ilenia - MAZZOLENI Ilaria - GUARRERA Chiara Maria - VALENTI Violante) 48.28, 2. Atletica Lecco Colombo Costruzioni (LEGA Federica - MARIONNI Martina - SALA Alessia - PIZZI Bianca) 49.05, 3. Sporting Club Alzano (DELL'ERBA Elisa - GAVAZZI Valentina - CONDEMI Denise Maria - PERSELLO Federica) 51.24.

FOTO di Mario Grassi: in home il podio dei 100 maschili; in alto la premiazione dei 400 donne; qui sotto il podio dei 1500 femminili. In aggiornamento il FOTOSERVIZIO completo sulla pagina Facebook FIDAL Lombardia

Podio Regionali Assoluti 2019 1500 F