CASTENEDOLO E SARONNO: INDOOR DI QUALITA`

Pubblicato: Lunedì, 29 Gennaio 2007
Ottimi risultati nello scorso week end nelle gare indoor di Castenedolo (BS) e di Saronno (Va). " A Castenedolo - commenta il fiduciario tecnico regionale Grazia Vanni - i giovani hanno dimostrato di crescere bene. Negli ostacoli buon risultato per il vincitore del Criterium, Giacomo del Prato (Interflumina) che chiude in batteria con 8.26 e poi, in finale, purtroppo sbaglia un ostacolo. In campo femminile la promettente allieva Ginevra Squassabia vince alla grande i 60 hs con 8.97. Nei 60 piani// meritano un elogio Marta Maffioletti (Estrada), allieva del 91, che vince con 7.77 e, seconda, Charlene Sery Secre (Atl. Bergamo 1959) che in batteria aveva corso in 7.74 e in finale lamentava un problema alla caviglia. Tra i maschi - continua Grazia Vanni - Matteo Fancellu si conferma tra i migliori della sua età con 7.16 (a Saronno la settimana prima aveva corso in 7.10). Frizzante esordio tra gli juniores per Gianluca Zangari (Atl. Bergamo 1959) con 7.06. Nei salti ancora i giovani in risalto: Laura Ronchi (Camelot) vince, con 12.64, il triplo femminile mentre, alla sua prima uscita con le allieve, è seconda Maria Moro con un promettente 12.23. Tra i maschi, lo junior dell`89 Gabriele Buttafuoco (Riccardi) vince il lungo con 6.87, misura di tutto rispetto per la categoria. A Saronno il lunghista piemontese Federico Chiusano (Campione Italiano Allievi e progetto talento 2007) ha saltato 7.19 alla sua prima uscita indoor. Buon risultato anche per il decathleta (Cus del Laghi) Davide Crosta con 7.15 mentre ampi margini di miglioramento lascia intravvedere Camillo Kaborè (Gaviratese), allievo del 91, che ottiene il suo record personale con 6.69. Routine per Ilaria Beltrami, saronnese della Forestale, con 5.92 nel lungo e per Fabrizio Sghembri, Carabiniere di Rovellasca, con 16.05 nel triplo. Elena Scarpellini - conclude Vanni - tenta il record italiano Promesse indoor di asta a 4.16 ma fallisce".
G.C.