Lanci Invernali, Prima Fase: a Mariano Lingua, Proserpio, Capoferri e Gremi

Pubblicato: Venerdì, 31 Gennaio 2020

Un’altra stagione invernale lanci sta per cominciare; il trittico di weekend in programma a Mariano Comense nel mese di febbraio stabilirà le gerarchie regionali delle quattro specialità di settore, decretando soprattutto chi sarà meritevole di partecipare ai Campionati Italiani Invernali di Lucca (7-8 marzo). Si parte con il prossimo fine settimana, 1-2 febbraio, per proseguire con la seconda fase del 15 -16 e con l’assegnazione dei titoli regionali individuali il 22 e 23 del mese. L’ospitalità del Centro Sportivo Comunale di Mariano, e dell’Atl. Mariano Comense -società organizzatrice- sono già stati sperimentati con successo in passato e dalle liste iscritti della prima fase è già possibile comprendere il grande livello che sarà in pedana nella località comasca.

MARTELLO M – Come già accaduto in passato, a Mariano anche quest’anno sfilano i migliori interpreti regionali e non solo: insieme a Giacomo Proserpio, atleta cresciuto nel vivaio marianese ed ora in forza all’Atl. Lecco Colombo Costruzioni, sarà in gara l’esperto piemontese Marco Lingua (ASD Marco Lingua 4ever, IN FOTO). Le misure di partenza sono importanti: 70.52 per Proserpio (capace due stagioni fa di superare i 71 metri) e 74.17 per Lingua, che in carriera si è spesso avvicinato agli 80m (79.97 il PB). Ci sarà sicuramente da divertirsi. Ad inseguire la coppia da 70 metri ci saranno Gregory Falconi (G. Alpinistico Vertovese, 61.01) e Nicholas Brighenti (Cremona Sportiva Atl. Arvedi, 60.26), ma attenzione anche al possibile grosso miglioramento del neo U23 Davide Pirolo (Atl. Mariano Comense), che potrà contare sul grip familiare della pedana di casa. A livello giovanile guida la entry list il ligure Davide Costa (CUS Genova, 59.97); miglior lombardo è invece il varesino della Pro Patria ARC Busto Arsizio Aye Elyse Boni con 53.91.

MARTELLO F – Anche in questa gara saranno fuochi d’artificio, con il duello tra due giovani atlete: la bresciana Agata Gremi (Atl. Brescia 1950) e Lucilla Celeghini (La Fratellanza Modena). La prima si presenta a Mariano con 57.63, mentre l’emiliana classe ’99 vanta un accredito di 56.87. Occhi puntati anche sul possibile inserimento di Silvia Previtali (US Atl. Vedano) che parte da 54.13. A livello U20 si riproporrà una sfida già vista a Mariano gli scorsi anni; Paola Castaldi (CUS Pro Patria Milano, 47.00) proverà ad intaccare la leadership di Marta Radaelli (Team A Lombardia), che riparte dai 50.00 tondi del 2019.

DISCO M – Il disco di Andrea Fassina (Team A Lombardia) è quello indiziato a volare più lontano (45.32 di accredito). Da tenere d’occhio ci sono però anche il bergamasco U23 Giacomo Licini (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter, 43.67) e la coppia di atleti classe ’91 composta da Fosco Del Boca (CUS Insubria Varese Como) e Ivano Verbi (CUS Pro Patria Milano), rispettivamente accreditati di 42.95 e 42.94. Tra gli U20 spicca il 52.86 di Simon Zeudjio Tchiofo (CUS Parma), ma il miglior lombardo è Pietro Roncareggi (Atl. Lecco Colombo Costruzioni) con 43.58.

DISCO F – C’è grande attesa per la prova di Natalina Capoferri (Atl. Brescia 1950, FOTO IN HOME); la discobola, con passato a tinte azzurre, riparte dal 53.77 della scorsa stagione. Alle sue spalle un’armata di juniores, comandata dall’atleta del CUS Pro Patria Milano Gaia N’diaye, che si presenta con 43.66. Attenzione a Clelia D’Agostini (Bracco Atletica, 41.23) e alla capolista del martello U20 Marta Radaelli (Team A Lombardia, 40.91). Per trovare la migliore U23 iscritta dobbiamo scendere fino al 39.48 di Laura Torriani (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter).

PESO M – A guidare la entry list c’è l’U23 Giordano Musso (CUS Genova) dall’alto del suo buon 15.41. Lontano è il miglior lombardo in gara, Giovanni Besana (Atl. Bergamo Oriocenter, 14.01), incalzato A 13.86 dall’altro U23 Samuele Riva (CUS Pro Patria Milano). Stessi colori di Riva anche per il capolista juniores Gabriele Castagna, che lo scorso anno scaglio il peso da 6kg a 15.63; proverà ad impensierire il comasco ex Atl. Rovellasca il lodigiano Alessio Brocca (N. Atl. Fanfulla Lodigiana, 13.97). Gara allievi dove il favorito sembra essere Emmanuel Musumary (Atl. Cento Torri Pavia) con il suo gran 18.13, ma attenzione anche al 16.48 di Francesco Mazzoccato (Atl. Gavirate).

PESO F – Guarda tutti dall’alto la lecchese Silvia Crippa; l’atleta della Lecco Colombo Costruzioni non sembra avere rivali visto il suo 13.55 di accredito. La più vicina è Gaia N’diaye, miglior U20, appaiata a 12.20 proprio con la discobola Natalina Capoferri (Atl. Brescia 1950). Tra le allieve, che gettano 1 chilo in meno rispetto alla categoria superiore, guida Federica Dozio (GS Virtus Calco) con 12.57.

GIAVELLOTTO M – Un altro duello, ancora una volta tra un emiliano (sono parecchi gli iscritti provenienti dalla regione limitrofa) e un lombardo: Matteo Masetti (Atl. Lecco Colombo Costruzioni, 69.68), proverà a sfondare la fettuccia dei 70m per contendere la prima posizione all’U23 del CUS Parma Norberto Fontana (70.60). Alle loro spalle, a oltre dieci metri, sarà sfida U20 tra biancoblu della Pro Sesto Lorenzo Bertocchi (55.96) e il neroverde Samuele Gaschino (Atl. Cento Torri Pavia, 54.95).

GIAVELLOTTO F – Si ripresenterà sulla pedana di Mariano Comense, con il 50.99 della scorsa stagione, Pascaline Adanhoegbe (N. Atl. Fanfulla Lodigiana); vittoriosa nelle prove dello scorso anno, l’atleta del ’95 dovrà guardarsi dagli attacchi di Giulia Milani (CUS Pro Patria Milano), salita a 46.01. Miglior U23 lombarda tra le iscritte è Giulia Cascio (Atl. Lecco Colombo Costruzioni, 41.82), mentre tra le juniores guida Michela Ruisi (Pro Sesto Atletica, 40.31).

Matteo Porro

Comitato Regionale Lombardia - Federazione Italiana di Atletica Leggera
IBAN:
IT24U0100501601000000140051
Tel.: +39.02.744786 - Fax: +39.02.716706 - P.IVA: 01384571004 e C.F.: 05289680588
via Giovanni Battista Piranesi, 46 - 20137 Milano