Coppa Europa di Lanci a Leiria: Stagionale per Jemai, Secondo Posto U23 per Giampietro

Pubblicato: Sabato, 10 Marzo 2018

È in corso di svolgimento in questo fine settimana la 18esima Coppa Europa di lanci a Leiria, in Portogallo: quattro gli atleti lombardi in azzurro, una nelle gare Assolute e tre nelle competizioni Under 23, tutti impegnati nella prima giornata oggi sabato 10 marzo. In una giornata caratterizzata da scrosci di pioggia  Sara Jemai (CS Esercito, FOTO di Roberto Piazzi in home) centra il primato stagionale con 55.64 nel giavellotto: in chiave Under 23 Sydney Giampietro (Fiamme Gialle, FOTO d'archivio a sinistra) scaglia l’attrezzo a un significativo 15.76 cogliendo il secondo posto di categoria mentre il discobolo Giulio Anesa (Fiamme Gialle) e il martellista Giacomo Proserpio (Atl. Lecco Colombo) approdano a misure di buon rilievo tecnico come (rispettivamente) 56.58 e 66.62.

GIAVELLOTTO ASSOLUTO F - Una gara in crescendo per Zahra Bani, con gli ultimi quattro lanci tutti sopra i 54 metri e la spallata conclusiva a 56,48 per guadagnare la quarta posizione provvisoria. Poi nel finale viene sorpassata dalla tedesca Katharina Molitor (terza con 59,80), ma la 38enne piemontese delle Fiamme Azzurre con il quinto posto coglie l’ennesimo piazzamento di prestigio in una rassegna che l’ha vista anche due volte sul podio (terza nel 2007 e nel 2008). Questa la sua serie di oggi: 52,42-N-55,18-54,75-54,61-56,48. Anche la campionessa tricolore invernale Sara Jemai va oltre il suo miglior risultato del 2018 con 55,64 al quinto tentativo. Per la 25enne dell’Esercito, seconda nella gara di Gruppo B, è quindi il lancio più lungo delle ultime due stagioni, dopo il rientro in seguito a un periodo di stop per infortunio. Sorprende tutte la 22enne norvegese Sigrid Borge con 62,42 davanti alla tedesca Christin Hussong (60,02), quarta la slovena Martina Ratej (59,28).

UNDER 23 - Per la prima volta un’azzurra sul podio under 23 in Coppa Europa dei lanci. Al quinto ingresso in pedana Sydney Giampietro spedisce il suo peso a 15,76 e guadagna la seconda posizione, alle spalle soltanto della tedesca Katharina Maisch (16,46) e superando la portoghese Eliana Bandeira (15,74). La 19enne milanese delle Fiamme Gialle, una delle più giovani atlete in gara se si considera che è ancora nella categoria juniores, centra un risultato finora senza precedenti nella breve storia della manifestazione (l’Italia partecipa con gli under 23 dal 2011). Quest’anno l’azzurra, bronzo europeo allieve nel 2016, è già arrivata a 16,25 nell’incontro in sala di Nantes, a un centimetro dal personale all’aperto. Nel giavellotto un’altra esperienza tra le “grandi” per Carolina Visca, che dopo il successo dello scorso weekend al Triangolare in Francia oggi finisce quarta con 52,11 al terzo lancio. Svetta la turca Eda Tugsuz, quinta ai Mondiali di Londra, che supera i 60 metri (60,92) lasciando a debita distanza la bielorussa Anna Tarasiuk (56,48) e l’eptatleta ucraina Alina Shukh (55,02).

Al maschile in azione due lombardi, il discobolo Giulio Anesa (Fiamme Gialle) e il martellista Giacomo Proserpio (Atl. Lecco Colombo Costruzioni): quinto il discobolo (56,58 con il croato Martin Markovic al personale di 63,24) e sesto il martellista (66,62 nell’unico lancio valido di giornata, vince l’ungherese Bence Halasz con 74,83).

Luca Cassai/Cesare Rizzi

Comitato Regionale Lombardia - Federazione Italiana di Atletica Leggera
tel. +39.02.744786 - fax +39.02.716706 - P.IVA 01384571004 e C.F. 05289680588
via Giovanni Battista Piranesi, 46 - 20137 Milano