Indoor: a Bergamo Zampata di Rossetti nel Lungo, 7.78 al Rientro per Galuppi a Saronno

Pubblicato: Martedì, 18 Febbraio 2020

Due sedi e cinque sessioni di gara per il fine settimana al coperto in terra lombarda. A Bergamo la pedana del lungo regala una bella storia: la riunione regionale Assoluta indoor era sulla carta l’ultima competizione della carriera per Matteo Rossetti (Varese Atletica), invece il saltatore varesino, classe 1991, con un quinto salto da 7.26 ottiene la seconda misura di sempre indoor (il PB è 7.37 e risale al 2015), supera di un centimetro il minimo per i Campionati Italiani Assoluti indoor del prossimo 22 febbraio ad Ancona e si prende quindi con merito una “chiusura” tricolore. La prova dei 60 piani femminili è dominata dall’under 23 Alessia Brunetti: la portacolori della Bracco avvicina due volte il PB con 7.76 in batteria e 7.79 in finale e nell’epilogo della competizione precede altre due quattrocentiste come Camilla Viganò (Pro Sesto, 7.91) e la junior Clarissa Boleso (Atl. Lecco Colombo Costruzioni, 8.02 ma 7.99 in batteria). Lo sprint maschile è dominato dal sardo Antonio Moro (Delogu Nuoro), che sigla 6.91 in batteria e 6.87 in finale: alle sue spalle è sfida serratissima con il secondo posto di Stefano Bignami (SEF Virtus Emilsider Bologna) a 6.91, Marco Martini (Atl. Riccardi Milano 1946) a 6.92 e l’under 23 Mame Moussa Ndiaye (Atl. Pianura Bergamasca) a 6.93 dopo il 6.94 della batteria. Apriamo il capitolo barriere: nei 60 ostacoli maschili Assoluti lo junior Samuele Maffezzoni (FOTO a sinistra), portacolori dell’Atletica Bergamo 1959 Oriocenter padrona di casa e organizzatrice, stampa 8.37 in qualificazione e 8.25 in finale conquistando lo standard per i Campionati Italiani Assoluti e un altro under 20 come Junior Trevor Goho Diseysson (Atl. Lecco Colombo Costruzioni) corre in un buon 8.44; in campo femminile è affare di famiglia: Marta Comini (Atl. Gran Sasso Teramo) precede Rossella Comini (Atl. I Gonzaga 2011) 8.82 a 8.86 in batteria e 8.92 a 8.99 in finale.

A Saronno (VA) va in scena invece una duplice riunione regionale Cadetti/e indoor, organizzata dall’OSA Saronno Libertas sia sabato 15 sia domenica 16 febbraio. La campionessa italiana Cadette degli 80 piani Ludovica Galuppi (Pol. Olonia, FOTO Grana/FIDAL d'archivio in home) torna in pista vincendo i 60 piani con 7.80 in batteria e 7.78 in finale, a 6/100 dal PB e a sette dalla MPI Cadette indoor: alle sue spalle si mette in mostra Isabella Garelli (Scuola Sportiva Atl. Punto It), che dopo l’8.00 della batteria scende a 7.88 in finale davanti a Valentina Vaccari (Pol. Brembate Sopra, 8.08). In campo maschile successo di Daniel Ohua (CUS Bergamo): 7.40 in batteria e 7.50 in finale davanti a Mirko Stabellini (Atl. Vignate, 7.52) e Francesco Inzoli (CUS Pro Patria Milano, 7.74 ma 7.48 in batteria). Celeste Polzonetti (Atl. Desio) domina i 60 ostacoli siglando 9.22 in batteria e 9.32 in finale: in campo maschile va in scena il duello tra Francesco Inzoli (CUS Pro Patria Milano) e Daniele Lanzini (Centro Olimpico Piateda) con il primo a imporsi su crono di ottimo rilievo (8.38 a 8.40). Nel lungo femminile vince la campionessa regionale indoor in carica Melek Pirolini (100 Torri&Vigevano Atl. Young), autrice di 5.11 a precedere Maya Melotto (Atl. Cesano Maderno, 5.03); al maschile successo da 5.87 per l’astista Tommaso Franzè (PAR Canegrate).

Cesare Rizzi

Comitato Regionale Lombardia - Federazione Italiana di Atletica Leggera
IBAN:
IT24U0100501601000000140051
Tel.: +39.02.744786 - Fax: +39.02.716706 - P.IVA: 01384571004 e C.F.: 05289680588
via Giovanni Battista Piranesi, 46 - 20137 Milano