Regionali Indoor tra Bergamo e Alzano: Copertina agli Sprinter Piubeni e Melon

Pubblicato: Domenica, 10 Febbraio 2019

L'immagine può contenere: 5 persone, persone che sorridono, persone in piedi e scarpeDue sprinter come la protagonista tricolore dei Campionati Italiani Promesse Chiara Melon (Atl. Brescia 1950 Ispa Group) e il campione regionale in carica Alessandro Piubeni (Interflumina È Più Pomì) sono i primi attori della sessione pomeridiana dei Campionati Regionali Assoluti indoor sul suolo lombardo disputati oggi domenica 10 febbraio a Bergamo (organizza l’Atletica Bergamo 1959 Oriocenter).

Sui 60 piani lei, sprinter vigevanese classe 1999, dopo il 7.53 del successo anconetano Under 23 si conferma con il 7.58 della batteria: in finale il sigillo arriva con 7.64. Melon non vince comunque in carrozza: a impegnarla è la coscritta Arianna De Masi (Atl. Meneghina), al PB in batteria con 7.64 (aveva 7.66) per prendersi poi l’argento con 7.72. Laura Giroldi (NA Varese) conferma i progressi di quest’inverno: PB con 7.78 in batteria e bronzo a 7.84 in finale. Piubeni conferma invece il titolo lombardo Assoluto vinto nel 2018 a Saronno: il casalasco arriva con un PB da 6.91 e si migliora due volte, prima con 6.90 (batteria) e poi con 6.88 (finale). Progressi anche per il trevigiano dell’Atletica Riccardi Milano 1946 Marco Martini, L'immagine può contenere: 1 persona, in piedi e spazio all'apertoche conquista il personale in qualificazione con 6.92 ed è poi argento con 6.98, e per il decatleta Alexi Atchori (Virtus Castenedolo), che capitalizza la forma già mostrata nei tempi di spinta come frenatore azzurro nella Nazionale di bob scendendo sotto i 7 secondi nelle eliminatorie (6.99) prima di correre in 7.02 in finale precedendo Jacopo Casartelli (Atl. Lecco Colombo Costruzioni, PB a 7.03). Stupiscono in positivo i riscontri cronometrici della finale B: gli under 23 Simone Tarchini (Atl. Lecco Colombo Costruzioni) e Mame Moussa Ndiaye (ABC Progetto Azzurri), che polverizzano i rispettivi personali siglando 6.94 e 6.96.     

Ennesimo titolo nei 60 ostacoli per Sara Balduchelli: la portacolori della Bracco centra il primato stagione con 8.65 in finale dopo l’8.68 della batteria.  Brava l’under 20 Joan Adu (Virtis Castenedolo), seconda con 8.86 a 5/100 dal personale. Alessandra Feudatari (Atl. Brescia 1950 Ispa Group) è bronzo in 9.00 e precede la junior Atitaya Kongkaew (Pol. Olonia), al PB a 9.05. Nell’asta conferma per Bianca Falcone (CUS Pro Patria Milano): 3.80 in tasca e tre assalti a 4.00 non portati a termine. Le maglie di campione regionale su 60 ostacoli e alto tra gli uomini vanno a Gabriele Brandi (Team A Lombardia) e ad Alessandro Fossati (Cento Torri Pavia).  

L'immagine può contenere: 2 persone, spazio all'apertoALZANO LOMBARDO - Nella struttura indoor sotto lo Stadio Carillo Pesenti Pigna di Alzano Lombardo (BG) spazio al salto in lungo. Con il 6.94 del quinto turno Dominique Rovetta Gasigwa (CUS Pro Patria Milano) sorpassa lo junior Gianluca Denti (Pro Patria ARC Busto Arsizio, 6.74) e firma la doppietta dopo il trionfo nel triplo di ieri a Saronno (VA). Bella terza piazza per Lorenzo Averara, alfiere dello Sporting Club Alzano organizzatore che con 20 centimetri di progresso atterra a 6.65.

La prova femminile è illuminata dalla ticinese Irene Pusterla (Vigor Ligornetto), che non concorre per il titolo lombardo ma ha due finali europee nel curriculum: il suo concorso si snoda su misure da 6.02, 6.11 e infine 6.21 all’ultima prova. La gara valida per il Campionato Regionale Assoluto è ricca di colpi di scena. Dopo tre turni comanda Eleonora Alberti (NA Varese) con 5.47 davanti al 5.42 di Ilenia Vaira (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter). Nel quarto crescono sia Vaira (a 5.52) sia Alberti (a 5.50) ma è Federica Maggi (Atl. Lecco Colombo Costruzioni) a piazzare il balzo del sorpasso atterrando a 5.56, a migliorare ulteriormente il PB indoor già siglato al terzo turno con 5.38 e a lambire il 5.59 che rappresenta il limite all’aperto della saltatrice nata sportivamente nell’Atletica Rovellasca. Gli ultimi due salti vedono protagonista Alessandra Prina (Bracco): la campionessa regionale del triplo, sesta con 5.30 dopo quattro prove, sale prima a 5.51 con il quinto salto (terza) e poi a 5.54 con la sesta prova (seconda). Con le juniores Irene Masiero (NA Varese) a 5.43 e Alessia Boroni (Unione Atl. Valtrompia) a 5.37 (PB) le prime sei atlete sono racchiuse in 19 centimetri.

 

CAMPIONATI REGIONALI ASSOLUTI INDOOR (10 febbraio 2019)

60 piani M (Bergamo): 1° Alessandro Piubeni (Interflumina È Più Pomì) 6.88, 2° Marco Martini (Atl. Riccardi Milano 1946) 6.98 (batt.: 6.92), 3° Alexi Atchori (Virtus Castenedolo) 7.02 (batt.: 6.99).

60 piani F (Bergamo): 1ª Chiara Melon (Atl. Brescia 1950 Ispa Group) 7.64 (batt.: 7.58), 2ª Arianna De Masi (Atl. Meneghina) 7.72 (batt.: 7.64), 3ª Laura Giroldi (NA Varese) 7.84 (batt.: 7.78).

60 ostacoli M (Bergamo): 1° Gabriele Brandi (Team A Lombardia) 9.13.

60 ostacoli F (Bergamo): 1ª Sara Balduchelli (Bracco) 8.65, 2ª Joan Adu (Virtus Castenedolo) 8.86, 3ª Alessandra Feudatari (Atl. Brescia 1950 Ispa Group) 9.00.

Alto M (Bergamo): 1° Alessandro Fossati (Cento Torri Pavia) 1.65.

Asta F (Bergamo): 1ª Bianca Falcone (CUS Pro Patria Milano) 3.80.

Lungo M (Alzano Lombardo): 1° Dominique Rovetta Gasigwa (CUS Pro Patria Milano) 6.94, 2° Gianluca Denti (Pro Patria ARC Busto Arsizio) 6.74, 3° Lorenzo Averara (SC Alzano) 6.65.

Lungo F (Alzano Lombardo): 1ª Federica Maggi (Atl. Lecco Colombo Costruzioni) 5.56, 2ª Alessandra Prina (Bracco) 5.54, 3ª Ilenia Vaira (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter) 5.52.

Cesare Rizzi

FOTO di Roberto Piazzi: qui sopra Federica Maggi.

FOTO di Mario Grassi: in alto a sinistra la premiazione dei 60 piani F; in alto a destra Bianca Falcone; qui sotto la premiazione dei 60 piani M.

Seguiranno i FOTOSERVIZI COMPLETI di Roberto Piazzi (Alzano Lombardo) e Mario Grassi (Bergamo) sulla pagina Facebook FIDAL Lombardia

 

L'immagine può contenere: 5 persone, persone che sorridono, persone in piedi