Tricolori Allievi in Sala, Sabato con 4 Medaglie al Femminile: Casiraghi Oro nella Marcia

Pubblicato: Sabato, 09 Febbraio 2019

L'immagine può contenere: 1 persona, con sorriso, in piediPartono (come già accaduto la scorsa settimana nelle categorie superiori) all’insegna delle ragazze i Campionati Italiani indoor riservati agli Allievi e alle Allieve ad Ancona: la prima giornata porta in dote un oro, due argenti e un bronzo tutti in campo femminile.

La prima attrice del sabato lombardo al Palaindoor è Martina Casiraghi: la bionda marciatrice tricolore Allieve 2018 sui 10 km su strada si prende il secondo oro stavolta sui 3000 metri in sala demolendo il PB con 14:22.85 (38 secondi di progresso su quanto ottenuto un anno fa). La decima forza degli Europei Under 18 2018 fa così un gran bel regalo al suo club, l’Atletica Bergamo 1959 Oriocenter, che proprio fu fondato il 9 febbraio 1959 (esattamente 60 anni fa). Nella prova maschile (5000 metri) Gabriele Gamba (Atl. Riccardi Milano 1946) con 22:30.04 resta a meno di 3 secondi dal crono con cui vinse nel 2018: stavolta deve accontentarsi di un quarto posto che è comunque buon punto di ripartenza dopo un inverno difficile. Piazzamento importante anche per Daniele Breda (SC Alzano), quinto in 22:52.05 nonostante 30 secondi in pit lane.

Tornando alle donne l’exploit porta la firma di Irene Romano: la portacolori della Virtus Castenedolo migliora due volte il PB indoor e con 1.67 agguantato alla terza prova si mette in tasca l’argento. D’argento è pure  Susanna Marsigliani (NA Fanfulla Lodigiana), ultima ad arrendersi alla pugliese Alessia Muciaccia (Athletic Academy Bari): il suo 2:16.85 resta a sei decimi dal PB indoor e migliora dei un gradino il bronzo outdoor 2018. Altre tre lombarde chiudono nelle prime sei: quarta è Sofia Bonanomi (Merate Atletica Promoline) in 2:18.34, quinta Milena Masolini (GP Valchiavenna) in 2:18.80 e sesta Lucrezia Polloni (Bracco) in 2:20.25.Alessia Gatti AnconaAllievi2019 014

Capitolo sprint: prima medaglia tricolore individuale per Alessia Gatti, campionessa in carica della 4x200 con l’Atletica Lecco Colombo Costruzioni e oggi ottimo bronzo individuale in una palpitante finale dei 60 piani in 7.75 dopo una giornata da ricordare (sesto posto a 7.87 per Giulia Maria De Paoli/Pro Patria ARC Busto Arsizio). Gran bella prestazione per Edoardo Luraschi (OSA Saronno) nella finale dei 60 piani maschili: con 7.08 eguaglia il PB siglato in semifinale ed è quarto.

L'immagine può contenere: 1 persona, con sorriso, in piediPer tre centimetri la Lombardia vede sfumare due medaglie di bronzo nel lungo. Nel concorso maschile Daniele Uccheddu (Atl. Lecco Colombo Costruzioni), entrato negli otto finalisti con l’ultima misura utile, balza sul podio con il 6.87 del quinto turno, a due centimetri dal PB: a scalzarlo all’ultimo assalto sarà l’enfant du pays Matteo Colletta (SEF Stamura Ancona), atterrato a 6.88 (in due centimetri, tra 6.89 e 6.87, ci sono quattro atleti) per far scendere Ucchedu al quarto posto. Dopo il 5.76 del season best Alessia Seramondi (Atl. Brescia 1959 Ispa Group) trova invece all’ultimo balzo 5.81: è quarta a due centimetri dal bronzo di Anna Costella (Atl. Brugnera Friulintagli).     

TUTTI GLI ALTRI LOMBARDI NEI PRIMI 8 – Peso F: 8ª Elisa Delucchi (Atl. Riccardi Milano 1946) 12.16. Lungo F: 7ª Giorgia Marcomin (Atl. Brescia 1950 Ispa Group) 5.58. 800 M: 6° Gabriele Biavaschi (GP Valchiavenna) 2:03.52, 8° Matteo Roda (Pro Sesto) 2:03.58. Marcia 3000m F: 6ª Elisabetta Ippoliti (Atl. Lecco Colombo Costruzioni) 15:37.27. Alto F: 5ª Arianna Galbiati (Team A Lombardia) 1.64.

BATTERIE E SEMIFINALI 60 PIANI – Nel primo turno femminile spicca il personale di Alessia Gatti (Atl. Lecco Colombo Costruzioni), che con 7.73 centra il quarto crono delle eliminatorie: avanzano pure Giulia Maria De Paoli (Pro Patria ARC Busto Arsizio, 7.83), Sara Martignoni (NA Varese, 7.95), Rebecca Provenzi (Atl. Pianura Bergamasca, 7.97), Alessandra Iezzi (Bracco, 7.98) e Monica Barbieri (CUS Pavia, 7.98). In semifinale Gatti scende di un centesimo con 7.72 mentre De Paoli centra il PB a 7.80 strappando il ticket per l’atto conclusivo; Provenzi si migliora a 7.94 ma non basta. 

Nelle batterie maschili la migliore impressione porta la firma di Edoardo Luraschi (OSA Saronno Libertas), che si migliora di ben 6/100 scendendo a 7.10: notevoli progressi pure per Tommaso Baresi (CUS Pro Patria Milano) a 7.15 e Matteo Martorella (Pro Patria ARC Busto Arsizio) a 7.16; superano il turno puree Adam Younis (Cento Torri Pavia, 7.19) e Tommaso Divo (OSA Saronno Libertas, 7.23).  Luraschi conquista poi il pass diretto per la finale con il PB portato a 7.08 in semifinale: peccato per Martorella, autore del PB a 7.14 ma nono e primo degli esclusi.

BATTERIE 400 M/F – Sono tre gli atleti di club lombardi ad agguantare la finale. In campo maschile come un anno fa è Abenezer Mandelli (Atl. Lecco Colombo) a guadagnarsi la chance di correre per le medaglie (nel 2018 fu quarto):  50.74 il suo crono. Fuori per una manciata di centesimi invece sia Paolo Mancinelli (Pro Patria ARC Busto Arsizio) con 50.84 sia Mattia Tacchini (Atl. Lecco Colombo Costruzioni) con 50.96. La finale femminile vedrà ancora tra le protagoniste Clarissa Boleso (Atl. Lecco Colombo Costruzioni): l’argento uscente passa il turno con 58.15 e domani correrà con lei anche Alexandra Almici (Atl. Brescia 1950 Ispa Group), entrata in finale con l’ultimo crono a 58.28 (le due corsero assieme anche la finale tricolore outdoor 2017 dei 300 metri Cadette, quando Boleso fu campionessa d’Italia).

Cesare Rizzi

Podio 800 F AnconaAllievi2019 046