Dicembre 2019
L M M G V S D
25 26 27 28 29 30 1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31 1 2 3 4 5


Bydgoszcz, che Epilogo! Scotti Vince la 4x400, Desalu Secondo (200), Trevisan Terza (4x400)

Pubblicato: Domenica, 11 Agosto 2019

L’Italia coglie uno storico quarto posto ai Campionati Europei a squadre di Bydgoscz (Polonia): da quando è cambiato il format dell’ex Coppa Europa (ovvero da Leiria 2009) è il miglior risultato mai ottenuto da una squadra azzurra. Ad avvalorare ulteriormente il piazzamento è il record di punti, 316, solo uno e mezzo in meno della Germania seconda e mezzo in meno della Francia terza (titolo alla Polonia). A contribuire alla grande alla causa è anche l’atletica lombarda: dopo i secondi posti di ieri di Marcell Jacobs (Fiamme Oro) nei 100 e di Marta Zenoni (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter) nei 3000 oggi domenica 11 agosto arrivano un’altra seconda piazza con Eseosa Fausto Desalu (Fiamme Gialle) nei 200 e due podi in staffetta 4x400, la vittoria degli uomini con Edoardo Scotti (CS Carabinieri) e la terza moneta delle donne con Giancarla Trevisan (Bracco).

GARE INDIVIDUALI - Lo squillo della domenica porta la firma di Eseosa Fausto Desalu. Lo sprinter delle Fiamme Gialle cresciuto nell’Interflumina di Casalmaggiore (CR) dopo la consueta curva in controllo esce nella fase lanciata fino a conquistare un preziosissimo secondo posto: i primi sei finiscono in un decimo, il suo 20.69 (-1.0) vale la seconda moneta. «Ok il lanciato - le parole di Desalu - peccato per la curva, perché ho perso due o tre appoggi. Pensavo meglio, lo ammetto: ero venuto qui per la vittoria e sentivo di potercela fare. Ci sono ancora molte cose da sistemare ma mi resta la voglia di riscattarmi e di ripetere quel 20.13 che l’anno scorso mi ha dato il sesto posto in una finale molto veloce a Berlino. C’è tanto da migliorare e tanto che abbiamo migliorato, la strada è ancora lunga».

Nella finale dei 110m ostacoli Hassane Fofana (Fiamme Oro) risale dall'ottavo posto delle batterie al sesto della finale (13.78 con vento -1.8) portando 7 punti importanti per l’Italia. Il rientro azzurro del triplista di Rovellasca (CO) Fabrizio Schembri (CS Carabinieri) è cristallizzato da un’ottava posizione con misure in crescendo: dopo il 15.94 ventoso (+2.3) del primo turno arriva il 16.10 (+0.8) del terzo salto. Edoardo Scotti Bydgoszcz 2019 fotogrammaL’indomani dello splendido secondo posto nei 3000 piani Marta Zenoni si trova impegnata in un 1500 decisamente più complesso: la portacolori dell’Atletica Bergamo 1959 Oriocenter, in una gara partita su ritmi decisamente solleciti (1:07.59 ai 400, 2:16.92 agli 800), scivola prima in fondo al gruppo, poi risale ai 1000 in sesta piazza, quindi cede nuovamente alcune posizioni. Sul traguardo vince la polacca Sofia Ennaoui (4:08.37) e Marta stringe i denti per un nono posto da 4:11.32, suo secondo crono di sempre dopo il 4:09.48 del 2 luglio scorso a Marsiglia (Francia).

STAFFETTE 4x400 – L’italoamericana della Bracco Atletica Giancarla Trevisan chiude il quartetto femminile (riserve Alice Mangione, Marta Milani e Virginia Troiani), il lodigiano Edoardo Scotti (CS Carabinieri) apre quello maschile: arrivano due piazzamenti sul podio di grande valore. Le donne sono terze con una grande ultima frazione di Trevisan: la campionessa italiana Assoluta (entrata in gara dopo le frazioni di Maria Benedicta Chigbolu, Ayomide Folorunso e Rebecca Borga) sfodera un eccellente 51.19 lanciato e insidia fino all’ultimo la seconda posizione di Jessica Turner (l’Italia sigla un significativo 3:27.32). Scotti invece apre con 46.2 la gara maschile cambiando per primo: dopo di lui Matteo Galvan, Brayan Lopez e uno straordinario Davide Re (sua la firma sul sorpasso sull’timo rettilineo alla Francia) completano il trionfo per un crono da 3:02.04, miglior tempo europeo nel 2019 e miglior riscontro italiano negli ultimi 14 anni. La Francia resta davanti di mezzo punto nella classifica finale ma nella staffetta del miglio è battuta per 4/100: «Sorridiamo amaro - il pensiero di Scotti -, volevamo il terzo posto nell’Europeo a squadre. Nella 4x400 abbiamo centrato il risultato che volevamo: siamo una grande squadra».

Ce. Ri.

fidal logo
logo CONI Lombardia
1280019 G08 W01
iaafLogo

Comitato Regionale Lombardia - Federazione Italiana di Atletica Leggera
tel. +39.02.744786 - fax +39.02.716706 - P.IVA 01384571004 e C.F. 05289680588
via Giovanni Battista Piranesi, 46 - 20137 Milano