Mondiali, Marcia Donne: Giorgi Sorride e Trapletti Si Migliora nel Giorno di Palmisano

Pubblicato: Domenica, 13 Agosto 2017

È la 20 km di marcia donne a portare il primo podio alla spedizione azzurra ed è sempre la prova femminile del “tacco e punta” a regalare il miglior piazzamento dell’atletica lombarda ai Mondiali di Londra. Nel giorno della medaglia di bronzo della pugliese Antonella Palmisano (l’unica a proporsi come paradigma del gesto tecnico nei piani alti della classifica) le milanesi Eleonora Giorgi (Fiamme Azzurre) e Valentina Trapletti (Esercito/Bracco Atletica) chiudono in tandem rispettivamente al 14esimo e 15esimo posto.

Per Giorgi è la gara della rinascita dopo le squalifiche subite ai Mondiali di Pechino 2015, ai Mondiali a squadre di Roma 2016 e ai Giochi Olimpici di Rio 2016: il piazzamento, ottenuto con il crono di 1h30:34 e nonostante due proposte di squalifica, è peraltro identico a quello ottenuto ai Giochi di Londra 2012 in occasione dell’esordio di Eleonora in una manifestazione “globale”. L’allieva di Gianni Perricelli piange di gioia dopo il traguardo intervistata dalla giornalista Rai Elisabetta Caporale: «Non era scontato essere qui, sono veramente contenta di averla conclusa. Dopo la serie di squalifiche e l’operazione di quest’inverno non era facile risalire la china: ce l’ho messa tutta, nonostante mi mancasse una parte importante di preparazione (a Londra era l’esordio stagionale sulla distanza, ndr). Sono rimasta nel secondo gruppetto di inseguitrici e ho provato a recuperare qualche posizione nel finale. Sono davvero contenta per Antonella e per la marcia azzurra».

Raggiante Valentina Trapletti, che al ritorno ai Mondiali otto anni dopo Berlino 2009 migliora di una posizione il piazzamento ottenuto nella capitale tedesca: la soddisfazione del’l’atleta allenata da Enzo Fiorillo è relativa anche e soprattutto al nuovo PB siglato in 1h30:35, a un solo secondo da Eleonora Giorgi. La marciatrice milanese classe 1985 si migliora di 23 secondi rispetto al crono di 1h30:58 siglato il 21 maggio 2017 a Podebrady in Coppa Europa: rispetto al limite detenuto a tutto il 2016 (1h31:28) il progresso è di quasi un minuto. «Complimenti ad Antonella Palmisano, io sono felicissima di essermi migliorata - dice Valentina a caldo -: quest’anno oltre ai due PB sulla 20 km ho ottenuto il personale anche nei 10.000 metri in pista con 44:04.94 a Trieste. Grazie a tutte le persone che mi hanno aiutato ad arrivare fino a qui».

Ce. Ri.

I PASSAGGI DI ELEONORA GIORGI – 5 km: 24esima in 22:32 (+10s  dalla testa). 10 km: 19esima in 45:09 (+59s). 15 km: 16esima in 1h07:45 (+2:12). 20 km: 14esima in 1h30:34 (+4:16).

I PASSAGGI DI VALENTINA TRAPLETTI – 5 km: 29esima in 22:36 (+14s dalla testa). 10 km: 20esima in 45:11 (+1:01). 15 km: 17esima in 1h07:50 (+2:17). 20 km: 15esima in 1h30:35 (+4:17).