Pista Regionale, Chiusura a Cremona con le “Martellate” di Proserpio, Brighenti e Costa

Pubblicato: Lunedì, 08 Ottobre 2018

Il 18esimo Meeting dei Memorial/Trofeo Gianni Carutti organizzato a Cremona ieri domenica 7 ottobre consegna agli archivi risultati di grande spessore tecnico soprattutto nei lanci, a partire dal martello maschile. Nella riunione organizzata dalla Cremona Sportiva Atletica Arvedi il campione italiano Promesse Giacomo Proserpio (Atl. Lecco Colombo Costruzioni, FOTO in home) completa una stagione da incorniciare con un sesto e ultimo lancio di gara da 68.23 (corroborato da altre due prove oltre i 67 metri) per vincere la gara Assoluta. Gran duello su misure d’eccellenza nella prova Juniores con l’attrezzo da 6 kg: il vicecampione italiano di categoria Nicolas Brighenti (Cremona Arvedi) fa segnare 64.22, Gregory Falconi (GA Vertovese) firma 63.41, entrambi rimangono a un metro o poco più dal PB (mentre Daniele Rota/Atl. Bergamo 1959 Oriocenter è terzo con 57.23). Nel concorso Allievi spicca il nuovo personale di Davide Costa (CUS Genova): il campione italiano Allievi di Rieti 2018 porta il proprio limite da 63.80 a 65.89 siglando anche 63.99.Dario Dester Bergamo 2017 mezzo busto

Focalizzandoci sulle altre pedane dei lanci nel martello femminile in evidenza con l’attrezzo da 4 kg Agata Gremi (Atl. Brescia 1950 Ispa Group) a 53.08 e la compagna di colori Giulia Rossetti con 50.94: con l’attrezzo Allieve personale a 55.06 per Ilaria Marasso (Trionfo Ligure), 52.99 per Paola Castaldi (Pro Patria ARC Busto Arsizio) e 52.17 per Marta Radaelli (Team A Lombardia). La giavellottista Pascaline Adanhoegbe (NA Fanfulla), primatista nazionale del Benin, torna oltre i 50 metri: 51.70; alle sue spalle si migliora con 41.84 la junior Giulia Cascio (US Albatese) mentre la tricolore Assoluta dell’eptathlon Sveva Gerevini (Cremona Arvedi) ritrova buona confidenza nella specialità scagliando l’attrezzo a 41.13.  Capitolo peso maschile: 15.27 per Marco Govoni (Pro Sesto) e 14.96 per Lorenzo Puliserti (La Fratellanza 1874) nella prova Assoluta e 14.73 per Nicolas Brighenti nella gara Juniores.

Si rivede sulla pedana del lungo Alice Rodiani (Atl. Brescia 1950 Ispa Group): con un doppio 5.48 (-0.2 e 0.0) batte di un centimetro Alessandra Prina (Bracco, 5.47/-0.1) dopo aver corso i 100 in 12.94 (-0.8). Nel lungo maschile arriva il PB per il decatleta Dario Dester (Cremona Arvedi, FOTO a destra): 7.06 (+0.9) per la prima volta oltre i 7 metri a battere Dominique Rovetta (Brixia 2014, 6.98/-0.5).

Arianna Lazzati (OSA Saronno) vince i 100 femminili in 12.32 (+0.2): al maschile fa doppietta il 35enne Enrico Calderaro (Biotekna Marcon) con i 100 in 11.12 (-0.6) e i 200 in 22.19 (-0.1). Nel mezzofondo in evidenza i giovani: due classe 2000, Filippo Dallù (US Sangiorgese) e Riccardo Patrono (Cento Torri Pavia) vincono rispettivamente i 3000 (8:49.27) e gli 800 (1:56.20); al femminile successo dell’allieva Sara Nestola (GS Self Montanari Gruzza) nei 1500 in 4:49.41.

Ce. Ri.