Trofeo delle Province Ragazzi/e: anche a Casalmaggiore Regna la Selezione di Milano

Pubblicato: Lunedì, 08 Ottobre 2018

È sempre la rappresentativa provinciale Ragazzi/e di Milano a prendersi la scena nel Trofeo delle Province. Anche nell’edizione 2018 della bella rassegna destinata agli Under 14 e ospitata dall’Interflumina È Più Pomì a Casalmaggiore (CR) è la selezione milanese in maglia rossa a prendersi il successo nella classifica unica a comprendere risultati maschili e femminili: Milano centra il quarto trionfo consecutivo (il settimo nelle ultime otto stagioni: unica eccezione a Chiuro 2014 con la vittoria di Bergamo) con 414 punti, 24 e mezzo in più di Brescia, che strappa per solo mezzo punto (389,5 a 389) il secondo posto a Varese. Le formazioni tra la seconda e la quarta piazza sono comprese in sette punti: Bergamo è infatti quarta con 382,5 punti. Quinta piazza per Como/Lecco a quota 342: sesta con 304 punti è la rappresentativa provinciale di casa, Cremona. Completano la graduatoria dal settimo al nono posto Pavia con 297,5 punti, Sondrio con 233 e Mantova con 208.Trofeo Province Ragazzi 2018 Milano premiazione

La formazione campione di Milano conquista 6 gare (3 maschili e 3 femminili) e sale sul podio altre 13 volte: la squadra maschile piazza un atleta sul podio in ogni specialità in programma. Tre le doppiette che hanno ulteriormente impreziosito la classifica meneghina. Nei 60 ostacoli femminili vittoria per Marta Brambilla (Atl. Gessate) in 9.54 davanti alla compagna di squadra Asia Bianchi (Pol. Bienate Magnago) con 9.71. Ancora al femminile, ma nella marcia (2000 metri) successo per Anna Tettamanti (Aspes Milano) in 10:52.67 davanti a Marta Scerra (PBM Bovisio) con 11:18.56. Uno-due anche nel vortex maschile, dove alla vittoria di Gabriele Fantoni (CBA Cinisello) con 56.07 si è aggiunta la seconda piazza di Riccardo Salvia (Atl. Meneghina) con 52.46. Le altre vittorie per le maglie rosse milanesi sono arrivate da Giada Russo (Pol. Bienate Magnago) nel peso con 11.73, da Marco Drusian (Athletic Club Villasanta) nei 2000 di marcia (10:42.90) e dalla 4x100 Ragazzi (Andrea Schenetti, Edoardo Paba, Gabriele Colombi, Arnaldo Romeo) con 49.46.

Sei anche le vittorie per Varese. La squadra varesina fa doppietta nel triathlon grazie a Ludovica Galuppi (Pol. Olonia) con 2585 punti (9.28/60 ostacoli, 1.35/alto, 44.77/vortex) e a Luca Vittorio Zanetti (Sesto 76 Lisanza) con 2247 punti (9.35/60 ostacoli, 1.53/alto, 51.36/vortex). Gli altri successi sono firmati da Ludovica Avigni (NA Varese) con 8.53 nei 60 piani femminili, da Lorenzo Bellomi (Atl. Gavirate) nel lungo maschile con 5.40, da Lorenzo Mattioli (Atl. Malnate) nell’alto maschile con 1.58 e da Lucio Mozzaglia (Sesto 76 Lisanza) nel peso maschile con 14.99. Due invece le vittorie di Brescia (Mattia Musesti della Robur Barbarano con 9.06 nei 60 ostacoli Ragazzi e Samira Manai dell’Atletica Vallecamonica con 3:14.26 nei 1000 Ragazze), affiancate però anche da tre secondi posti e cinque terze piazze.

Bergamo non sale sul podio finale a squadre ma fa proprie ben quattro gare: il lungo femminile con Michela Amboni (Atl. Estrada) a 4.77, l’alto femminile con Elisa Motta (Atl. Estrada) a 1.51, i 1000 metri maschili con Davide Kovalyk (Pol. Cappuccinese) con 2:54.61 e la 4x100 femminile con il crono di 53.36 timbrato da Maria Giulia Allievi, Salomee Olama Oyiè, Giulia Signorelli e Rachele Serina. Successi individuali anche per Cremona e Mantova: i cremonesi si prendono i 60 piani Ragazzi con Rae Tommaso Singh (Cremona Atl. Arvedi) e il crono di 7.65, i mantovani il vortex Ragazze grazie a Sara Proietti (Atl. Rigoletto) con 48.33.

Ce. Ri. (ha collaborato Davide Viganò/CP FIDAL Milano)

FOTO di Orazio Vezzosi