Carasi, Caiani e 4x100 F d’Oro: Lombardia Campione d’Italia per Regioni Cadetti al Fotofinish

Pubblicato: Domenica, 07 Ottobre 2018

Trentasei specialità con un titolo in palio, 14 ore di competizioni (quasi tutte sotto la pioggia), un’altalena di emozioni: al termine di tutto ciò la Lombardia si conferma campione d’Italia Cadetti/e per Regioni in pista. Allo Stadio Raul Guidobaldi di Rieti la formazione lombarda colleziona 593,5 punti contro i 591 del Veneto e fa propria la classifica combinata per la 26esima volta nella storia della rassegna giovanile per squadre regionali (la 18esima dal 1994 a oggi): decisive per il successo sono le staffette 4x100, nelle quali i lombardi conquistano 40 punti contro i “soli” 33 degli storici avversari veneti. Terza posizione per il Lazio a quota 560: ai piedi del podio Emilia Romagna (529,5), Toscana (520) e Piemonte (511).

La Lombardia vince anche la classifica maschile con 311 punti davanti ai 288 del Lazio e ai 287 del Veneto: nella graduatoria solo femminile è seconda con 282,5 punti alle spalle del Veneto (304) e davanti al Lazio (272). Nelle combinate di settore è prima nel gruppo Velocità/Ostacoli (prima tra i Cadetti e seconda nelle Cadette nelle singole graduatorie “di genere”) e nel gruppo Salti (miglior punteggio sia al maschile sia al femminile), seconda nel gruppo Mezzofondo/Marcia (primo score tra i Cadetti e quarto tra le Cadette) e nelle Prove Multiple (prima tra i Cadetti e terza tra le Cadette) e settima nel gruppo Lanci (sesto punteggio maschile e ottavo femminile).

Dopo i sei successi nella prima giornata nella seconda sono tre i sigilli d’oro. La serie più accreditata dei 1200 siepi maschili è una sinfonia lombarda con una volata tutta biancoverde per il titolo a replicare quanto già visto ai Campionati Regionali di Tradate: la spunta Matteo Carasi (AV Sporting Team) in 3:21.79 su Giacomo Simonini (Athletic Club Villasanta) a 3:22.07, doppio PB e top ten italiana all time Cadetti per entrambi. Nell’esathlon Cadetti Andrea Caiani (Athletic Club Villasanta) completa l’opera: al comando dopo 3 gare con 114 punti di margine l’allievo di Laura Antonini sfiora il PB nel lungo con 6.50 (+0.3) e poi si difende senza patemi dal ritorno del veneto Davide Pierobon nel disco (28.23) e nei 1000 (dove firma il PB con 3:02.93) per un bottino finale di 4472 punti, 84 di margine sull’avversario. 300 F Rieti 2018 Seramondi BambaIl nono titolo del fine settimana porta la firma della 4x100 Cadette: Elisa De Santis (Atl. Concorezzo), Giulia Maria De Paoli (Pro Patria ARC Busto Arsizio), Alessia Seramondi (Audaces Nave) e Makissia Bamba (Atl. Pianura Bergamasca) dominano la scena in un momento topico della sfida per Regioni conquistando l’oro in 48.30.

Dallo sprint arrivano altre due preziose medaglie come l’argento e il bronzo dei 300 piani femminili, con Makissia Bamba (Atl. Pianura Bergamasca) che supera la tricolore del lungo 2017 Alessia Seramondi (Audanes Nave) 40.44 a 40.46, e una terza piazza a 43.84 della 4x100 maschile (con tre campioni d’Italia come l’ostacolista Paolo Gosio, lo sprinter Samuele Rignanese e il lunghista Luca Mondini più Tommaso Divo dell’OSA Saronno) cruciale in ottica combinata. È solo al primo anno di categoria ma Edoardo Stronati (Scuola Sportiva Atl. Punto It) nell’alto dimostra di non essere certo intimorito dalla sfida con il duemetrista laziale Alessandro Meduri:  dopo essere “sopravvissuto” alla terza prova a 1.86 passa a 1.90 superando la quota al secondo assalto e poi si gioca senza successo ma senza remore le proprie fiches a 1.94 per un bell’argento con vista sul futuro. Concorso difficile sotto la pioggia nell’asta: la campionessa regionale Giulia Porri (Pro Patria ARC Busto Arsizio)  coglie con pieno merito il bronzo superando d’acchito 3.10.  Nella serie più accreditata dei 1000 metri Cadette solo l’umbra Melissa Fracassini precede Sofia Bonanomi (Merate Atletica Promoline) e Federica Dal Fovo (US Scanzorosciate): il 3:01.40 della laziale Flavia Bianchi nella serie precedente fa scendere però Bonanomi (3:01.57) al bronzo e Dal Fovo (3:04.01) in quarta piazza. Sfiorano il podio (quarti) anche Koffi Josias Ake (Atl. Malnate) nei 300 (36.81) e Martina Dorz (Atl. Gallaratese) nel pentathlon (3825 punti e una grande rimonta nel 600 finale). Tra i finalisti PB per Simone Buzzella (US Derviese) nel giavellotto (sesto con 53.47), Beatrice Rinaldi (Atl. Estrada) nei 300 ostacoli (46.56 in batteria poi 47.09 e quinta piazza in finale), Mattia Tacchini (GP Talamona) nei 300 piani (36.87 in batteria poi settimo in finale in 37.10) e Camilla Galimberti (Atl. Mariano Comense) nei 1200 siepi (settima in 4:01.98).

Nei due giorni la Lombardia colleziona 9 medaglie d’oro, 7 medaglie d’argento e 6 medaglie di bronzo.

TUTTI I PIAZZAMENTI NELLA TOP 8 DEGLI ATLETI LOMBARDI NELLA SECONDA GIORNATA Samuele Rignanese Rieti 2018 azzurro

MEDAGLIE D’ORO (3)  - 1200 siepi M: Matteo Carasi (AV Sporting Team) 3:21.79. Esathlon M: Andrea Caiani (Athletic Club Villasanta) 4472 punti. Staffetta 4x100 F: Lombardia (DE SANTIS Elisa - DE PAOLI Giulia Maria - SERAMONDI Alessia - BAMBA Makissia) 48.30.

MEDAGLIE D’ARGENTO (3) – 1200 siepi M: Giacomo Simonini (Athletic Club Villasanta) 3:22.07. 300 piani F: Makissia Bamba (Atl. Pianura Bergamasca) 40.44. Alto M: Edoardo Stronati (Scuola Sportiva Atl. Punto It) 1.90.

MEDAGLIE DI BRONZO (4) – 300 piani F: Alessia Seramondi (Audaces Nave) 40.46. 1000 F: Sofia Bonanomi (Merate Atletica Promoline) 3:01.57. Asta F: Giulia Porri (Pro Patria ARC Busto Arsizio) 3.10.  Staffetta 4x100 M: Lombardia (GOSIO Paolo - RIGNANESE Samuele - DIVO Tommaso - MONDINI Luca) 43.84.

QUARTI POSTI (3) – 300 piani M: Koffi Josias Ake (Atl. Malnate) 36.81. 1000 F: Federica Dal Fovo (US Scanzorosciate) 3:04.01. Pentathlon F: Martina Dorz (Atl. Gallaratese) 3825 punti.

QUINTI POSTI (2) – 300 ostacoli M: Edoardo Storti (AG Comense) 40.69 (batt.: 40.54). 300 ostacoli F: Beatrice Rinaldi (Atl. Estrada) 47.09 (batt.: 46.56).

SESTI POSTI (2) – 1000 M: Mattia Campi (Atl. Rovellasca) 2:42.45. Giavellotto M: Simone Buzzella (US Derviese) 53.47.

SETTIMI POSTI (4) – 300 piani M: Mattia Tacchini (GP Talamona) 37.10 (batt.: 36.87). 1200 siepi F: Camilla Galimberti (Atl. Mariano Comense) 4:01.98. 300 ostacoli F: Andrea Hapau (Scuola Sportiva Atl. Punto It) 47.63 (batt.: 47.24). Alto M: Leonardo Bazza (Atl. Gallaratese) 1.76.

OTTAVI POSTI (2) – Asta F: Lorenza Rocchi (Atl. Brusaporto) 2.80. Giavellotto F: Anna Bassini (Pol. Colverde) 33.29.

RIGNANESE IN AZZURRO – Bel debutto in azzurro per Samuele Rignanese. Il portacolori dell’Atletica Curno si era guadagnato la casacca della Nazionale Under 16 nel Festival Europeo della Velocità Giovanile grazie al successo ieri nella finale tricolore degli 80 metri piani: oggi il cadetto lombardo chiude quarto nella finale A con 9.37 (+0.1) alle spalle solo di Jeff Erius (Francia, 9.10), Tim Weidehoff (Germania, 9.20) e Sebastian Meier (Svizzera, 9.27).

Cesare Rizzi

FOTO in home e qui sotto: la festa finale della Lombardia.

FOTO a destra dall'alto (autore FotoGp/FIDAL): Alessia Seramondi (a sinistra) e Makissia bamba (a destra) nella finale dei 300; Samuele Rignanese al via degli 80 metri del Festival Europeo della Velocità Giovanile. 

Criterium Cadetti pista 2018 festa orizzontale Rieti