COPPA EUROPA INDOOR DI MOSCA: TERZI I MASCHI E QUINTE LE FEMMINE

Pubblicato: Domenica, 17 Febbraio 2008
Terzo posto per la squadra azzurra maschile con 46 punti e quinto per quella femminile con 44 punti alla Coppa Europa Indoor di Mosca vinta, per entrambe le classifiche, dalla Russia con 67 punti tra gli uomini e 77 tra le donne.
Dando un’occhiata ai risultati degli atleti lombardi, un argento amaro per Assunta Legnante con 17.74 (serie: 17,58; 17,74; N; 17,24), misura ovviamente di poca soddisfazione dopo i risultati di questa stagione che la davano per favorita con il 18.56 di inizio mese. La prova è stata vinta dalla tedesca Hinrichs, con 17,84.
Miglior prestazione italiana Promesse nei 400 maschili per il catanese Claudio Licciardello con un fantastico 46.57 (primo giro in 21.87) che supera il 46.59 del “nostro” Stefano Malinverni. Il talento milanese aveva ottenuto questo crono a Vienna il 25 febbraio del 1979, quasi 29 anni fa! Questo tempo rappresenta la settima prestazione mondiale 2008 e l’ottava italiana di sempre.
Nei 400 donne, una emozionata Marta Milani ha disputato la gara di apertura in quello che possiamo considerare il suo primo vero debutto internazionale. Marta ha corso la seconda batteria contro la tedesca Jonna Tilgner, la francese Thelia Gere e la spagnola Susana Fernandez piazzandosi al 3° posto con il tempo di 55.04. Nella classifica finale, vinta dalla russa Olesya Zykina in un buon 51.91, l`atleta bergamasca ha ottenuto il 6° posto.
Grintosa come al solito Micol Cattaneo, è giunta quarta nei 60 ostacoli con un ottimo 8.11 alle spalle della spagnola d’origine nigeriana Josephine Onya in 7.93. Ricordiamo che la comasca, nell’incontro con la Finlandia del 2 febbraio, aveva corso in 8.05.
Fabrizio Schembri si è piazzato quinto nel triplo con 16,02 (serie: 15,90; 16,02; 15,92; 16,00) misura che non può appagarlo visto che a inizio febbraio aveva ottenuto a Saronno un super 16,92. Ottavo posto per la mezzofondista Chiara Nichetti nei 1500 con 4.33.31 e sesto posto, infine, per la staffetta femminile con Elisa Cusma negli 800 metri, Riva nei 600, la quattrocentista dell’Italgest Eleonora Sirtoli nei due giri e Arcioni nei 200.

G.C.